Berbatov avvisa lo United: “Lukaku mi preoccupa, lui, Sanchez e Young vorranno vendicarsi…”

In Europa League si devono ancora disputare le semifinali, ma già si pensa all’ultimo atto. E molti, nonostante Shakhtar e Siviglia non possano essere sottovalutate, già prevedono una finalissima tra Inter e Manchester United. Berbatov spiega che i tanti ex che giocano in nerazzurro possono essere un pericolo…

di Redazione Il Posticipo

In Europa League si devono ancora disputare le semifinali, ma già si pensa all’ultimo atto. E molti, nonostante Shakhtar e Siviglia non possano essere sottovalutate, già prevedono una finalissima tra Inter e Manchester United. Un match dai molteplici significati, soprattutto per gli eventuali protagonisti. A disposizione di Conte ci sono alcuni calciatori che potrebbero avere il dente avvelenato nei confronti dei Red Devils. E l’ex United Berbatov spiega a Betfair che questo può essere un pericolo per la squadra di Solskjaer.

LUKAKU – “Lukaku mi preoccupa, ha segnato 23 gol per l’Inter in questa stagione, il che è un gran risultato”. In realtà, Berbatov si ferma solo a quelli in campionato, considerando che il totale del numero 9 nerazzurro è salito a 31 con il gol segnato al Bayer Leverkusen. “Ho sempre detto che come calciatore mi piace e che se avesse avuto delle occasioni avrebbe segnato. È veloce e forte, il suo gol di lunedì è stato spettacolare. È il pericolo principale per chiunque giochi contro l’Inter”.

VENDETTA –  Il belga però non è il solo pericolo. E ci sono altri due giocatori con qualcosa da dimostrare… “E poi ci sono anche Alexis Sanchez e Ashley Young, che conoscono bene lo United. E se dovessero giocarci contro in finale, vorranno tutti prendersi una rivincita, mostrare allo United che hanno fatto male a lasciarli andare. Lukaku non vedrà l’ora di avere l’opportunità di segnare alla squadra che non ha creduto in lui. Ha ricevuto un sacco di critiche a Manchester e ha fatto bene ad andarsene. Guardatelo ora, con l’Inter ha fatto benissimo”.

SIVIGLIA – Dunque l’Inter fa paura, ma prima lo United deve superare il Siviglia, che in Europa League è sempre un pessimo cliente. Ma Berbatov spiega che per gli spagnoli ci sono poche speranze, nonostante un tecnico che forse meriterebbe maggior fortuna. “Lopetegui ha avuto momenti complicati nella sua carriera. Ma anche se sarebbe bello per lui vincere qualcosa, il calcio non funziona così. Se funzionasse così, io avrei realizzato il mio sogno di vincere la Champions League. Sono arrivato tre volte in finale, ma ho sempre avuto sfortuna. La vita è complicata, le cose vanno così. E le competizioni europee portano sempre parecchie delusioni”. Almeno per una tra Inter e United sarà certamente così…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy