Benzema sceglie… l’altro Ronaldo: “Il mio idolo è il brasiliano. Potrei allenare il Real un giorno. Non tiro i rigori perchè Ramos…”

L’attaccante del Real Madrid neo Campione di Spagna ha risposto ai suoi followers attraverso il suo canale YouTube.

di Redazione Il Posticipo

Karim Benzema a tutto campo. L’attaccante del Real Madrid neo Campione di Spagna ha risposto ai suoi followers attraverso il suo canale YouTube. E sono emersi particolari interessanti: come la passione per il ring,  il sogno di allenare il Real e… Sergio Ramos.

PESI MASSIMI – Benzema ha parlato anche delle sue passioni extracalcistiche. E ammesso di amare il kickboxing. E fra i suoi atleti preferiti ci sono… due pesi massimi: “Nel calcio ammiro Ronaldo il brasiliano, l’ho sempre apprezzato moltissimo per quello che ha fatto, lo sanno tutti.  Anche se il basket non è la mia grande passione, citerei Michael Jordan. E il terzo è  Mike Tyson. Amo praticare la boxe e ho persino pensato di salire sul ring, mi piacerebbe combattere”.

CARRIERA – Per ora continua a stendere al tappeto erboso portieri e difensori. “Voglio continuare il più lungo possibile sapendo che non sono all’inizio della mia carriera. Ho cambiato molto la preparazione, soprattutto nei particolari meno “visibili” ovvero curando il riposo e il coaching. Lo stile di vita è fondamentale per mantenersi ad alti livelli”. Poi un passo indietro. “Ricordo ancora con affetto il mio primo contratto con il LioneCiò che lo ha maggiormente contraddistinto : il mio primo contratto professionale con il Lione è stato bellissimo per tutti quelli che hanno creduto in me, per i miei genitori che mi hanno sempre sostenuto”.

MADRID – Presente e futuro a Madrid. E poi chi lo sa, magari sulle orme di Zidane. “MI piacerebbe, un giorno, se me lo permetteranno, allenare il Real”. Dove non calcia i rigori. “Sarò molto chiaro sull’argomento. Non è una questione di mancanza di personalità né tecnica. So calciare rigori e punizioni, ma c’è Ramos. Le sue esecuzioni gli riescono alla perfezioni, non posso lamentarmi. Anche perché a volte mi permette anche di calciarne uno. Va bene così, anzi per me è anche meglio perché dimostro di poter segnare moltissimo gol senza l’aiuto dei tiri dal dischetto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy