calcio

Benzema: “La convocazione per la Francia è una ricompensa. Mbappé? Mi piace…”

(Photo by Adam Pretty/Getty Images)

L'attaccante del Real Madrid vuole giocare con Mbappé. E forse non solo con la Francia.

Redazione Il Posticipo

Karim Benzema vive un momento d'oro. Dopo essere stato nuovamente convocato dalla squadra francese, ha ricevuto il premio Onze d'Or 2021 che lo ha collocato davanti a Messi, Mbappé e Lewandowski. E ha concesso un'intervista a Onze Mondial che apre anche diversi scenari di mercato.

RITORNO - L'attaccante francese tornerà anche in nazionale. E questo è forse il riconoscimento più importante. "Questo trofeo è ancora più importante, perché è assegnato dai tifosi. Ogni volta che scendo in campo è per renderli felici. Negli ultimi tre anni sono riuscito a crescere sempre di più. Non mi piace dire che sono migliore di questo o quello, cerco di dare tutto quello che posso in campo. Sono molto felice di essere tornato fra i convocati della nazionale francese. È un orgoglio. Aspettavo questo momento da molto tempo. Ho sempre lavorato duro, non mi sono mai arreso. Alla fine, più che una rivincita è stata una ricompensa. Sono molto felice, non vedo l'ora di essere lì, allenarmi e iniziare le partite. La Francia è una selezione straordinaria, è una squadra con così tanto talento, con così tanti giocatori, da spingermi a desiderare di giocare con i miei compagni".

MBAPPE' - Benzema potrebbe comporre un tridente delle meraviglie con Mbappé e Griezmann. E potrebbe anche ritrovarne uno dopo l'Europeo. Molte voci di mercato ruotano intorno a un possibile trasferimento del giocatore del PSG al Real. Ipotesi che non sembra dispiacere affatto all'interessato.  "Ho ricevuto moltissimi feedback su Mbappè e credo che giocarci insieme sia molto facile oltre che divertente. Si parla di un giocatore molto giovane, ma con enorme talento. Mi piace molto il modo in cui si muove sul campo e come gioca a calcio. Adesso tocca a noi capirci in campo, ma su questo non ho dubbi. Credo che comunque non dovremmo concentrarci sul duo Mbappe-Benzema. Ci sono molti giocatori di talento in questa squadra: Griezmann, Giroud, Pogba, Dembele, Coman, Ben Yedder ... Il pericolo può arrivare da ogni parte e tanto meglio per la Francia".