Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Benfica, tifosi furiosi contro Enzo Fernandez: “Resta in Argentina e non tornare”

Benfica, tifosi furiosi contro Enzo Fernandez: “Resta in Argentina e non tornare” - immagine 1
Il centrocampista per ora non si tocca, a meno che qualcuno non si presenti con un assegno a nove cifre. 120 milioni di euro. Quanto basta per scoraggiare gli interessati, ma non a darsi totalmente per vinti...

Redazione Il Posticipo

L'argentino Enzo Fernández nella bufera. Il centrocampista sta vivendo un momento straordinario a livello personale. Campione del Mondo in Qatar nonché premiato come miglior giovane del torneo iridato. Con i tifosi del Benfica, invece, il rapporto è ai minimi storici. In Portogallo sono furiosi per una foto pubblicata dal suo agente su Instagram.

ATTEGGIAMENTO

—  

La pesantissima sconfitta (0-3) contro il Braga e il ritorno in Argentina per le feste di Capodanno, considerando che le aquile dovevano tornare in campo per allenarsi ha generato, come riportato da record.pt, imbarazzo nella dirigenza e la furia dei tifosi che non hanno esattamente gradito l'atteggiamento del calciatore, considerato (eufemismo) un po' troppo disinvolto.  Secondo la stampa portoghese, Enzo si sarebbe recato a Buenos Aires con un aereo privato noleggiato dal suo rappresentante. Quanto basta per irritare ulteriormente la piazza virtuale che, nei rari casi in cui non lo ha insultato, lo ha definito poco professionale e lo ha invitato a restare in Argentina e non tornare.

Benfica, tifosi furiosi contro Enzo Fernandez: “Resta in Argentina e non tornare”- immagine 2

CESSIONE

—  

A voler leggere quanto accaduto da una prospettiva di mercato, non è da escludere un'... azione mirata. Dopo il Mondiale, Enzo Fernandez è diventato uno dei calciatori più seguiti d'Europa. Tantissimi top club hanno messo gli occhi addosso al calciatore. Rui Costa, in questo senso, è stato molto chiaro. Il centrocampista non si tocca, a meno che qualcuno non si presenti con un assegno a nove cifre. Offerta minima, 120 milioni di euro, ovvero quanto la clausola del calciatore. Quanto basta per scoraggiare gli interessati, ma non a darsi totalmente per vinti. Anche perché quanto accaduto ha cambiato totalmente la considerazione dei tifosi del Benfica.  Più di qualcuno lo ha invitato ad andarsene sia per mancanza di professionalità che di rispetto. E c'è anche di come Bernardo Silva saluterebbe volentieri la cessione del ragazzo di fronte al saldo della clausola. Resta da capire quale sarà lo sviluppo della vicenda ma la sensazione è che il dado sia stato tratto...