Benevento, Inzaghi soddisfatto: “Non perdiamo abitudine a vincere. Il test con la Lazio antipasto in vista dell’Inter”

Benevento, Inzaghi soddisfatto: “Non perdiamo abitudine a vincere. Il test con la Lazio antipasto in vista dell’Inter”

Il Benevento fa sua l’amichevole con la Reggina e il tecnico guarda al… test- match di famiglia.

di Redazione Il Posticipo

Il Benevento fa sua l’amichevole con la Reggina. Al termine del match vinto 2-1 contro gli amaranto, Pippo Inzaghi ha analizzato la sfida e le prospettive della sua squadra. Le parole del tecnico, riprese da ottopagine.it, sono già proiettate in ottica campionato.

VINCERE – Il tecnico dei sanniti è soddisfatto del 2-1, anche perché vincere aiuta a vincere. “Non bisogna mai perdere l’abitudine. Siamo partiti un po’ contratti, poi la squadra è venuta fuori alla distanza dopo aver subito un gol anche piuttosto ingenuo. La squadra ha creato tanto e poteva essere anche più cinica. La condizione atletica, però,  mi lascia ben sperare. Ho preferito dare meno minutaggio a chi ha giocato in Nazionale, ma tutti la squadra ha risposto. Questo mi rende molto felice, anche se non mi sorprende”.

INNESTI – Una vittoria in attesa che anche i nuovi acquisti raggiungano la migliore condizione. “Lapadula e Tuia sono prossimi al rientro, pensiamo di averli già contro la Lazio. A Roma dovremo esserci quasi tutti. Sarà importante dare minutaggio ai calciatori in vista dell’esordio in campionato. In questo momento della stagione è importante soprattutto l’atteggiamento. E mi è piaciuto. Abbiamo cercato di giocare, partendo sempre dal portiere: è un qualcosa di molto importante perché in serie A servirà grande personalità. Affronteremo squadre forti ma dobbiamo farlo sempre a testa alta”.

LAZIO – Test contro la Lazio. Uno scontro in famiglia. “Un assist che ci è stato offerto dal calendario. Sarà un piccolo antipasto di ciò che troveremo con l’Inter. Ci sarà da divertirsi, cercheremo di vendere cara la pelle. Trovare Simone è sempre un piacere, farlo in amichevole perlomeno sarà un po’ più rilassante”. E chi sa se in vista dell’Inter non ci siano altri volti nuovi. “La società ha già fatto tanti sacrifici, ma teniamo comunque alta l’attenzione. Non ci tireremo indietro nel caso in cui ci sarà la possibilità di prendere un calciatore che ci permetterà di alzare il tasso tecnico”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy