Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Benassi: “A Empoli perché attratto dal gioco di questa squadra”

Benassi: “A Empoli perché attratto dal gioco di questa squadra” - immagine 1

A caccia di rivincite, minutaggio e soddisfazioni

Redazione Il Posticipo

Marco Benassi a caccia di rivincite, minutaggio e soddisfazioni. L'ex calciatore di Torini e Fiorentina, arrivato anche in azzurro, ha voglia di ripartire. E per farlo, il centrocampista si è spostato di pochi chilometri per ritrovare continuità di rendimento dopo un anno e mezzo passato più in attesa di giocare che in campo. Presentato in conferenza stampa, le sue parole sono riprese da pianetaempoli.

ATTRATTO -  Una scelta assolutamente consapevole quella di Benassi. Ad Empoli perché attratto dall'idea di giocare nell'undici di mister Andreazzoli. "Sono qui perché ho visto molte partite e mi attrae molto il gioco di questa squadra. Quando ho saputo dell'interesse è accaduto tutto molto in fretta. A livello personale ho avuto sei mesi per riadattarmi dopo problemi fisici abbastanza seri, adesso penso sia arrivato il momento di tornare a giocare. A livello di impatto tutto è stato molto facile. Non so in che ruolo giocherò, ho dato massima disponibilità, mi ritengo mezzala ma se dovessi giocare terzino non ho problemi anche se alla Fiorentina è accaduto più per necessità che per altro".

Benassi: “A Empoli perché attratto dal gioco di questa squadra” - immagine 1

DEBUTTO - Il ragazzo è già sceso in campo, seppur per pochi minuti. Il debutto contro la Roma ha lasciato immediatamente intravedere la possibilità di un ritorno a buoni livelli.  "Dopo un anno e mezzo ho tanta voglia di giocare e grande entusiasmo e voglia di fare. Ho giocato pochi minuti per prendere confidenza. Tuttavia è facile ambientarsi, ognuno sa cosa fare, tutti conoscono perfettamente la filosofia di gioco si vede che c'è un grande lavoro dietro. Questo è un gruppo giovane e sano. Conoscevo qualche ragazzo ma non ho mai giocato con questi compagni. Non ho obiettivi precisi, pensiamo alla salvezza. Voglio ripagare la fiducia che mi è stata data dal club. Abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti quanti, a grandi linee ho capito cosa chiede il mister, grande fraseggio e ricerca della profondità dovremo essere in grado di riproporre queste idee in campo".