Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Belotti: “Recitiamo il mea culpa, tante occasioni sprecate, quello che ci ha detto Mancini resta fra noi”

SOFIA, BULGARIA - MARCH 28: Andrea Belotti of Italy (L) celebrates after scoring the opening goal during the FIFA World Cup 2022 Qatar qualifying match between Bulgaria and Italy on March 28, 2021 in Sofia, Bulgaria. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Il gallo Belotti non ha cantato a Belfast

Redazione Il Posticipo

Il gallo Belotti non ha cantato a Belfast. E anche l'Italia rimane con l'urlo della gioia della qualificazione per Qatar 2022 in gola. L'attaccante ha analizzato la sfida ai microfoni di Raisport. "C'è tanta amarezza sembravamo aver la qualificazione in mano ma non l'abbiamo centrata ci dispiace moltissimo. Occorre recitare anche un mea culpa, con la Svizzera.  Abbiamo avuto tante occasioni senza segnare gol, ma la palla non voleva entrare. Abbiamo notato che qui è difficile far gol ma non siamo riusciti a buttarla dentro. Credo che le difficoltà attuali derivino soprattutto da un livello fisico precario.

INFORTUNI - Tanti infortuni, Belotti ha una spiegazione. "Si scende in campo da due anni di fila, di continuo. Si gioca ogni tre giorni, siamo stati penalizzati da infortuni abbiamo avuto cambi in corso, tanti subentri in corso, diversi convocati all'ultimo minuto. Adesso occorre raccogliere le energie, recuperare le infortunati e concentrarci sulle qualificazioni. Quello che ci ha detto Mancini credo sia giusto rimanga fra noi. Dobbiamo farci trovare pronti a marzo".