Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Belgio, il furgone della VAR arriva in ritardo: “Si erano dimenticati che la partita fosse stasera”

MANCHESTER, ENGLAND - SEPTEMBER 11:   Vincent Kompany is pictured  ahead of the Vincent Kompany testimonial  match between Manchester City Legends v Premier League All-Stars XI at Etihad Stadium on September 11, 2019 in Manchester, England. (Photo by Alex Livesey/Getty Images)

Caso di disorganizzazione nella sfida di cartello tra Genk e Anderlecht. Il furgone della VAR Room arriva in ritardo e la partita si gioca senza garanzie sul fuorigioco.

Redazione Il Posticipo

Un anno particolare per il calcio, senza dubbio. Quasi nessuno dei campioni in carica a livello nazionale si conferma, nessuno si confermerà campione in Champions o in Europa League. Una anno di rivoluzioni, quindi, ma anche di notizie su possibili nuove competizioni. Oltre alla tanto discussa Superlega Europea per la quale sembra essere rimasto a lottare il solo Florentino Perez, si parla anche di una BeNeLeague, un campionato che unirebbe i campionati olandese e belga. Forse, in Belgio ce n'è davvero bisogno, visto il recente caso di disorganizzazione nella sfida di cartello tra Genk e Anderlecht. Il furgone della VAR Room arriva in ritardo e si gioca senza garanzie sul fuorigioco.

RITARDO - I padroni casa del Genk hanno tentato il sorpasso in classifica sull'Anderlecht ma la partita è terminata 1-1. La classifica rimane invariata ma le polemiche non mancano. Non che ci siano stati episodi controversi al punto da parlare di partita falsata ma quanto accaduto, più a bordocampo che in campo, lascia perplessi. Stando a quanto riporta la testata sportiva belga Sporza, il furgone che trasporta la VAR Room... non si è presentato per la partita e pare che la motivazione sia semplice: la società responsabile del trasporto non si sarebbe ricordata che la partita fosse in programma per la sera di mercoledì. Cose che succedono a chi lavora, certo. Tuttavia, si tratta di uno dei tanti episodi di pura follia nell'organizzazione sportiva di questa strana stagione a livello europeo.

 LIEGE, BELGIUM - OCTOBER 04: Mohamed Sarr of Royal Standard Liege in action during the Jupiler League match between Standard Liege and Racing Genk on October 4, 2009 in Liege, Belgium. (Photo by John Thys/EuroFootball/Getty Images)

15 MINUTI - Alla fine, il mezzo è stato inviato allo stadio del Genk in fretta e furia dopo che il calcio d'inizio è stato posticipato di 15 minuti. In ogni caso il furgone è arrivato troppo tardi per poter far funzionare il tutto a dovere. La tecnologia del rilevamento del fuorigioco, ad esempio, richiede troppo tempo per l'installazione così, come è sempre stato, si è fatto affidamento sui soli guardalinee. "Ho trascorso la maggior parte della mia carriera senza il VAR, quindi stasera funzionerà, ma può avere un'influenza", ha detto l'allenatore dell'Anderlecht Vincent Kompany prima del calcio d'inizio. Alla fine, la tecnologia in campo è mancata solo parzialmente ma certo non può andare bene considerando che quello belga è tra i primi campionati ad aver usufruito di questo tipo di tecnologia.