Beckham punta al top: per l’Inter Miami lo Spice Boy vuole Messi

Beckham punta al top: per l’Inter Miami lo Spice Boy vuole Messi

L’inglese ha già lanciato inviti a destra e a manca per la sua nuova franchigia, segnalando di essere interessato a portare nella MLS Cristiano Ronaldo e Griezmann. Ma ora potrebbe puntare addirittura alla Pulce…

di Redazione Il Posticipo

Fatta la franchigia, c’è da fare la squadra. E David Beckham per la sua Inter Miami farà chiaramente le cose in grande. Lo Spice Boy ha già lanciato inviti a destra e a manca, segnalando di essere interessato a portare nella MLS Cristiano Ronaldo, che nel 2020 quando la squadra entrerà a pieno regime nella Lega avrà 35 anni. E anche Antoine Griezmann ha fatto saper che un finale di carriera, seppur ancora lontano, negli Stati Uniti non gli dispiacerebbe affatto. Ma l’ex stella di Manchester United e Real Madrid, come prevedibile…punta al top. E secondo il Daily Mail, sogna di vedere a Miami Leo Messi.

TEMPO – Possibile convincere la Pulce a lasciare il Barcellona e a tentare l’avventura in MLS? Difficile, ma a Beckham i progetti facili evidentemente non interessano. Dalla sua parte lo Spice Boy ha però…il tempo. Il tempo in cui preparare l’approdo dell’Inter Miami in campionato, che appunto avverrà nel 2020. E il tempo di trovare il modo di trascinare dall’altra parte dell’oceano più stelle possibile. Con CR7, complice la carta di identità, potrebbe essere più semplice. Con Messi non ancora, perchè quando la squadra di Beckham scenderà in campo per la prima volta la Pulce dovrà ancora compiere 33 anni. Non pochi, ma neanche un’età a cui considerare già un buen retiro sulle spiagge della Florida.

MIAMI – Il tempo però incide anche sui contratti e quello di Messi con il Barça scade nel giugno 2021, quando gli anni saranno giusto 34. A quel punto, forse, Messi sarà di fronte a una scelta. La Pulce non ha mai nascosto di voler terminare la carriera al Camp Nou, ma si sa, le cose nella vita cambiano. E anche un ritorno in Argentina potrebbe perdere molto del suo romanticismo calcistico, soprattutto visti i problemi ha Messi ha avuto con la nazionale. E Miami, chiosa il Mail, potrebbe essere una destinazione particolarmente consona per il cinque volte Pallone d’Oro. Popolazione in gran parte latina, più tranquillità per la sua famiglia e un contratto faraonico, che male non fa. Riuscirà Beckham a fare il colpaccio, che riporterebbe immediatamente il calcio statunitense ai fasti dei Cosmos di Pelè e Beckenbauer? Chissà. Per saperlo, in fondo…è questione di tempo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy