Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Beau, il bambino che ha alzato…la Carabao Cup: “Alisson mi ha preso in braccio e mi ha portato con lui…”

LONDON, ENGLAND - FEBRUARY 27: Liverpool fans celebrate after victory in the Carabao Cup Final match between Chelsea and Liverpool at Wembley Stadium on February 27, 2022 in London, England. (Photo by Michael Regan/Getty Images)

La Coppa di Lega inglese è stata vinta dal Liverpool, ma a sollevare il trofeo non sono stati solo i calciatori e lo staff. A un certo punto a prendere la coppa e a mostrarla ai tifosi è stato...un bambino. Il figlio di qualche calciatore?...

Francesco Cavallini

Dopo anni di dominio del Manchester City, che si era aggiudicato tutte le edizioni dal 2018 al 2021, la Carabao Cup ha un nuovo padrone. La Coppa di Lega inglese è stata vinta dal Liverpool di Jurgen Klopp, che in finale ha avuto la meglio sul Chelsea campione d'Europa di Thomas Tuchel. Un match che è terminato ai calci di rigore con l'errore di Kepa e che ha permesso ai Reds di sollevare l'ennesimo trofeo degli ultimi anni. Ma non sono stati solo Virgil van Dijk a farlo. Guardando le foto e i video dei festeggiamenti, si nota che a un certo punto a prendere la coppa e a mostrarla ai tifosi è stato...un bambino. Il figlio di qualche calciatore? Macchè...

ALISSON - Il protagonista di questa storia ha undici anni e si chiama Beau Brown. Come spiega l'Express, per felicità per la vittoria Beau si è allontanato dal suo posto e dalla sua famiglia per andare a dare un'occhiata più da vicini mentre il Liverpool saliva i gradini per ricevere il trofeo. E lì è accaduta la magia, come racconta lui stesso... "Avevo un occhio nero, Alisson l'ha notato e mi ha chiesto come mai. Quindi ho cominciato a parlare con lui, gli ho spiegato che durante una partita ho saltato per un colpo di testa e invece del pallone ho preso un altro bambino. Quindi Alisson mi ha preso in braccio e mi ha portato con lui assieme alla squadra".

IL PESO - Il sogno di qualsiasi bambino, con anche una soddisfazione che in pochi possono vantare: sollevare il trofeo in diretta TV. Del resto, i calciatori l'hanno trattato come uno di loro! "Mi sono sentito come se fossi un giocatore. Anche Klopp mi ha chiesto dell'occhio nero, mentre Virgil e Salah si stavano facendo due risate a vedere la scena. Mi hanno stretto tutti quanti la mano". E alla fine, come da copione, anche Beau si è messo in fila per il sollevamento rituale della coppa tra i boati dei tifosi del Liverpool. Ma non aveva considerato il peso, reale e metaforico, della questione. "Volevo toccare il trofeo e ho capito che lo avrei toccato. Ma era pesantissimo, mi sembrava di fare sollevamento pesi!". E invece è stato protagonista di un momento che non dimenticherà mai.