Bayern, partitella davanti allo staff di Tuchel. Ma dalla Germania pungono: “e se fosse un bluff di Flick?”

Bayern, partitella davanti allo staff di Tuchel. Ma dalla Germania pungono: “e se fosse un bluff di Flick?”

Hansi Flick si approccia alla finale di Champions con molta tranquillità. Anche…troppa, al punto da tenere gli allenamenti e la partitella a porte aperte, con tanto di presenza dello staff di Tuchel sugli spalti. Ma in Germania qualcuno mette la pulce nell’orecchio ai tedeschi…

di Redazione Il Posticipo

Alla prima stagione da allenatore della prima squadra, tra l’altro subentrando a campionato già iniziato a Kovac, dire che Hansi Flick abbia fatto bene rischia di essere poco. Il tecnico ha portato il Bayern alla “solita” Bundesliga in rimonta e alla vittoria della coppa di Germania, quello che dalle parti dell’Allianz Arena è un po’ il minimo sindacale richiesto agli allenatori. E adesso, sette anni dopo il decano dei tecnici teutonici Heynckes, potrebbe portare di nuovo in Baviera il Triplete. Eppure, paradossalmente, la questione non sembra creargli troppa pressione. Anzi, Flick nei giorni precedenti alla partita è sembrato molto tranquillo. Anche…troppo.

TUTTO APERTO – A dimostrarlo ci sono gli allenamenti, che in una situazione simile solitamente sono a porte chiuse e top secret, per non dare all’avversario il minimo vantaggio riguardo la conoscenza delle proprie intenzioni. E invece le sedute tattiche del Bayern sono state aperte a tutti, così come la partitella in cui Flick ha provato quello che con tutta probabilità sarà l’undici titolare. Il tutto con sugli spalti gli osservatori del Paris Saint-Germain e il match analyst, che probabilmente non credevano ai loro occhi. Ma anche in Germania ci credono poco. Al punto che la Bild lancia una provocazione: e se quella di Flick fosse una tattica?

TRAPPOLA? – Schierare una formazione diversa da quella che poi metterà in campo al Da Luz, tanto per confondere le idee a Tuchel e al suo staff. D’altro canto, da quello che si è potuto vedere negli allenamenti, non ci sarebbe nessuna modifica rispetto alle formazioni dei quarti e della semifinale, quindi in realtà non è che Flick abbia poi molto da nascondere. I dubbi che riguardavano Thiago, che lascerà il Bayern dopo la finale, sembrano dunque essere stati sciolti e lo spagnolo dovrebbe partire titolare in mediana accanto al panzer Goretzka. A meno che, come sussurrano dalla Germania, Hansi non abbia davvero un piano particolare capace di cambiare le carte in tavola…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy