Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Bayern nel caos, Nagelsmann richiama…Ibrahimovic! Il giovane talento torna in fretta e furia dalla Spagna

Bayern nel caos, Nagelsmann richiama…Ibrahimovic! Il giovane talento torna in fretta e furia dalla Spagna - immagine 1

Il Bayern Monaco si presenta alla partita di venerdì contro il Borussia Monchengladbach con nove positivi, ma Nagelsmann deve lavorare pensando all'eventualità che alla fine il match si giochi comunque. Ed ecco perchè arrivano...strane idee!

Redazione Il Posticipo

Ricomincia la Bundesliga e ci sono subito problemi per quanto riguarda il Covid. Il Bayern Monaco si presenta alla partita di venerdì contro il Borussia Monchengladbach con nove positivi, compreso Lucas Hernandez che sta passando la quarantena...alle Maldive. Il club bavarese sta aspettando di capire quali saranno le decisioni della DFL su un possibile rinvio della partita, ma nel frattempo Nagelsmann deve lavorare pensando all'eventualità che alla fine il match si giochi comunque. Ed ecco perchè dalle parti di Säbener Straße si comincia a ragionare su chi schierare, visto il focolaio. La soluzione potrebbe arrivare dalle giovanili, perchè il club tedesco da sempre attinge al vivaio in situazioni simili e spesso con ottimi risultati.

L'ALTRO IBRA - Dunque, come racconta Sport 1, considerando che al momento attuale le indicazioni portano a pensare che si giochi, il Bayern fa di necessità virtù e...potrebbe schierare Ibrahimovic. Ovviamente non Zlatan, ma il suo omonimo Arijon, che ha da poco compiuto 16 anni ma che potrebbe a breve scoprire la Bundesliga, almeno in panchina. Il giovanissimo centrocampista, che dello svedese del Milan non è neanche lontano parente, è una delle stelle delle giovanili dei bavaresi e prima del caos contagi in prima squadra era molto tranquillamente in Spagna, a un raduno della federazione per la nazionale under-17. Poi però è arrivata la chiamata, quindi sia Ibrahimovic che Paul Wanner hanno dovuto fare immediatamente ritorno in Germania.

EMERGENZA - Un viaggio d'emergenza, che rischia comunque di essere inutile, se alla fine si giocherà. E poi c'è anche qualche altro problema, come spiega Sport 1. I due non hanno ricominciato ad allenarsi con il gruppo, quindi potrebbero essere in uno stato di forma non proprio ottimale. Inoltre, questione da non sottovalutare per nulla, non sono ancora stati sottoposti al tampone da parte del club, che quindi potrebbe subire l'ennesima beffa: aver richiamato i due ragazzi per fare numero e ritrovarseli...nella colonna dei positivi. Quel che è certo è che Nagelsmann le sta pensando davvero tutte, considerando che tra i calciatori che potrebbero spuntare in prima squadra ci sono anche il difensore Bright Arrey-Mbi, 18 anni, e il centrocampista diciassettenne Gabriel Vidovic. Nessuno dei due, però, ha un nome celebre come...Ibrahimovic!