Bayern Monaco, lo schiaffo di Ribery al giornalista costa un premio…a Robben!

I due calciatori del Bayern avrebbero dovuto ricevere assieme un premio in Germania, ma l’aggressione del francese a un giornalista ha fatto cambiare idea a tutti. E per colpa di Ribery, anche Robben rimane a mani vuote!

di Redazione Il Posticipo

Ribery e Robben, Robben e Ribery. Una coppia talmente iconica che è difficile pensarla separata, quasi fossero una cosa sola. I due sono assieme al Bayern Monaco ormai dal lontano 2009 e alla fine di questa stagione celebreranno i dieci anni passati a guardarsi da una parte all’altra del campo. E per il loro contributo alle fortune del club, il Bayern ha deciso di prolungare a entrambi il contratto per un’altra stagione, nonostante la carta di identità dica 34 per l’olandese e addirittura 35 per il transalpino. Ma per due leggende del genere, questo e altro. Altro, come il premio BAMBI, che viene assegnato in Germania ogni anno a personalità che si sono distinte per “visione e creatività, che hanno ispirato il pubblico tedesco”.

LITIGIO – Un premio che i due avrebbero dovuto ricevere assieme, come omaggio alla loro intesa sul campo, ma che ora nessuno dei due potrà tenere in mano. Come riporta la Bild, la Hubert Burda Media, la media corporation che assegna l’award, ha deciso che il litigio di Ribery con il giornalista francese Patrick Guillou è un comportamento inaccettabile. E quindi, nonostante il transalpino abbia chiesto ufficialmente scusa per il suo errore attraverso il sito del Bayern, niente premio. E non solo per lui. Paradossalmente, anche Robben rimarrà a mani vuote, perchè la decisione è stata quella di cambiare del tutto la personalità sportiva premiata, piuttosto che consegnarlo solo all’olandese, che in fondo non ha fatto decisamente nulla di male.

NÈ FRANK, NÈ ARJEN – Ma il comunicato è molto chiaro. “Arjen Robben e Franck Ribéry dovevano ricevere il premio BAMBI per i loro straordinari risultati come una delle coppie di giocatori più creativi di sempre della storia della Bundesliga. Ma la Hubert Burda Media ha deciso di non assegnare loro il premio dopo l’aggressione di Ribery a un giornalista televisivo dopo la sconfitta contro il Borussia Dortmund. Come editore, non possiamo accettare un comportamento simile nei confronti di membri della stampa. E ci dispiace che un atleta straordinario come Arjen Robben debba pagare il prezzo di questa decisione”. Oltre il danno, anche la beffa. A chi andrà il premio ora? A Claudio Pizarro, ex compagno dei due al Bayern, che a quarant’anni suonati continua ancora a segnare in Bundesliga. Il che però per Robben è una consolazione. Di tempo per vincere il BAMBI, ce n’è ancora. Ovviamente, Ribery permettendo!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy