Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Bayern, i dubbi di Flick: “Un tecnico dovrebbe porre il veto sul mercato”

L'allenatore del Bayern Monaco si espone sul calciomercato: a suo avviso il tecnico avrebbe diritto di decidere le operazioni da condurre o meno in porto. Su Nubel, ad esempio, non è stato informato...

Redazione Il Posticipo

Flick in versione manager. Il tecnico del Bayern Monaco, come riportato da AS, parla di calciomercato. E in particolare, pone l'attenzione sull'apertura di una nuova frontiera. L'allenatore, a suo avviso, deve operare su cessioni o acquisti e porre il veto su arrivi e partenze.

FIDUCIA - Il tecnico tedesco non lascia molte spazio alle interpretazioni: "Credo sia importante valutare quali giocatori dovrebbero integrare o rafforzare la squadra. Secondo me, specialmente a riguardo dei possibili nuovi arrivi che dovrebbero rinforzare la squadra, l'allenatore dovrebbe avere la possibilità di porre un veto. Ogni club ha una propria filosofia, dunque ritengo che scelga i tecnici in funzione del calcio che vuole proporre. Proprio per questo si scelgono di solito, persone fidate".

POTERE - Lecito dunque, chiedersi perché questa fiducia non debba anche coincidere con il potere decisionale. Lo stesso Flick, come specifica il quotidiano spagnolo, qualche mese fa, aveva dichiarato la propria soddisfazione per la grande apertura, da parte della società, nel poter parlare del futuro della squadra. Salvo poi interrogarsi sul cosa sia successo nel momento in cui è stata posta la firma per Nubel. "Non me l'hanno chiesto, ma ovviamente sapevo che l'affare sarebbe andato in porto. Era una situazione che riguardava la prossima stagione e non dovevo necessariamente essere coinvolto". Ecco. A questo punto forse è anche meglio porsene qualche altra di domanda. Magari sul futuro, ammesso che Rummenigge gli voglia rispondere...