Bayern-Atletico, Müller furioso con Oliver: “Stiamo giocando contro i delinquenti d’Europa e tu mi ammonisci per questo?”

I campioni d’Europa in carica, alla prima partita continentale dopo il trionfo di Lisbona, ripartono col botto schiantando l’Atletico Madrid. Ma nonostante ci sia molto di cui essere contenti, qualcuno in Baviera…preferisce comunque lamentarsi. E la polemica è servita…

di Redazione Il Posticipo

Tutto si può dire al Bayern Monaco, tranne che non sia una squadra coerente. I campioni d’Europa in carica, alla prima partita continentale dopo il trionfo di Lisbona, sembrano essere rimasti…congelati nel tempo. Basterebbe vedere il match contro l’Atletico Madrid, non certo una squadretta qualsiasi, vinto per 4-0 con una semplicità inaudita. Tanto per rievocare bei ricordi, il match comincia con la combinazione vincente Kimmich-Coman, per poi proseguire con le reti di Goretzka, Tolisso e con la doppietta dell’ex juventino. Insomma, ci sarebbe (e c’è) molto di cui essere contenti, ma qualcuno in Baviera…preferisce comunque lamentarsi. E non è mica uno qualsiasi…

MÜLLER – Thomas Müller, così come il capocannoniere della scorsa Champions Lewandowski, resta fuori dal tabellino dei marcatori. Strano, considerando che ogni volta che il Bayern fa polpette di qualcuno il classe 1989 è in prima linea. In compenso il tedesco tra gli appunti dell’arbitro ci finisce eccome. Oliver lo ammonisce al minuto 21, quando la partita non è ancora stata sbloccata e l’Atletico sembra in grado di fare paura ai campioni d’Europa. E come riporta AS, l’attaccante della squadra di Flick non la prende per niente bene, riservando al fischietto inglese un discorsetto molto particolare, che di certo (anche conoscendo chi c’è dall’altra parte) non mancherà di generare polemiche.

DELINQUENTI – “Mi stai prendendo in giro? Stiamo giocando contro i delinquenti d’Europa e tu mi ammonisci per questo?”, Insomma, non proprio complimenti nei confronti della squadra di Simeone, che ha chiuso il match con tredici falli fatti e quattro gialli (Renan Lodi, Koke, Hector Herrera e Torreira, tutti ammoniti con l’Atletico già sotto di due gol), contro i due del Bayern (Müller e Alaba, che ha addirittura fatto prima del compagno di squadra). Del resto, qualcuno potrebbe obiettare che i Colchoneros…un po’ se la cercano, considerando la grinta di Simeone in panchina e quella in campo di Luis Suarez e Diego Costa, che però ha saltato la partita per infortunio. Ma anche da parte da Müller, forse, un po’ di diplomazia in più poteva arrivare…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy