Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Barnes attacca lo United: “L’acquisto di Sancho non è necessariamente un errore, quello di CR7 forse sì…”

MANCHESTER, ENGLAND - SEPTEMBER 11: Cristiano Ronaldo of Manchester United looks on during the Premier League match between Manchester United and Newcastle United at Old Trafford on September 11, 2021 in Manchester, England. (Photo by Clive Brunskill/Getty Images)

Quando lo United ha acquistato Jadon Sancho dal Borussia Dortmund, sembrava ovvio che quello dell'inglese sarebbe stato il colpo dell'anno per i Red Devils. Peccato che poi, a mercato quasi concluso, sia arrivato...un certo Cristiano Ronaldo!

Redazione Il Posticipo

Quando il Manchester United ha terminato un inseguimento durato anni, spendendo oltre 80 milioni di euro per acquistare Jadon Sancho dal Borussia Dortmund, sembrava ovvio che quello dell'inglese sarebbe stato il colpo dell'anno per i Red Devils. Peccato che poi, a mercato quasi concluso, sia arrivato...un certo Cristiano Ronaldo a prendersi le copertine e quasi a far dimenticare l'arrivo del collega. Che adesso è malinconicamente spesso in panchina, mentre il portoghese con i suoi gol tiene a galla una squadra che però non trova ancora la quadra. Possibile che il problema sia proprio l'ex juventino? Secondo una leggenda del calcio inglese, sì. John Barnes, ex attaccante del Liverpool, immagina il momento di Sancho.

SANCHO E CR7 - Nelle sue dichiarazioni, riportate da AS, Barnes spiega che il ritorno a Old Trafford di Cristiano Ronaldo sta tarpando le ali all'ex esterno del Borussia Dortmund, che in Germania faceva faville ma che al momento in Premier League trova pochissimo spazio. "Colpa" del portoghese, che si è preso un posto che forse nelle idee iniziali sarebbe spettato proprio al nuovo arrivato. "A Sancho hanno detto che rappresenta il futuro del club, ma al momento è un giocatore secondario. Il suo acquisto non deve essere per forza stato un errore, quello di Ronaldo forse sì. Quanti calciatori importanti vuoi in una squadra, invece di averne altri che possano essere complementari a chi già c'è? L'equlibrio del Manchester United ne risente".

ATTACCO FAGOCITATO - Secondo Barnes, comunque, non è un problema che riguarda soltanto Sancho. Anche gli altri giovani talenti dell'attacco dello United sembrano "sacrificati" di fronte alla necessità di far funzionare la partnership portoghese tra CR7 e Bruno Fernandes. E ne risentono tanto quanto l'ex Borussia. "Sancho è arrivato per 80 milioni e con l'idea che sarebbe stato uno dei calciatori principali dell'attacco dello United, ma adesso lo tengono seduto in panchina. E quindi come facciamo a vedere qualcosa di più da parte sua? È per questo che mi dispiace per lui e in un certo senso anche per Marcus Rashford e per Mason Greenwood. Ronaldo e Bruno Fernandes fagocitano la fase offensiva della squadra". E finchè il cinque volte Pallone d'Oro segna, può anche andare bene. Ma se l'ex juventino dovesse incepparsi, che succede?