Barcellona, tra Valverde e Setien i tifosi non risparmiano nessuno: “Finalmente liberi”, ma anche “e tu chi c***o sei?”

Barcellona, tra Valverde e Setien i tifosi non risparmiano nessuno: “Finalmente liberi”, ma anche “e tu chi c***o sei?”

Il re è morto, lunga vita al re. Il Barcellona annuncia la separazione con il Txingurri e a breve giro di posta l’arrivo del suo successore, Quique Setien. E sui social blaugrana per nessuno dei due ci sono parole tenere tra i commenti…

di Redazione Il Posticipo

Il re è morto, lunga vita al re. Nella lunga giornata di Barcellona, avviene l’imponderabile: un esonero, tanto atteso, quanto raro. Erano 17 anni che i blaugrana non licenziavano un allenatore in corsa e, per quanto Valverde fosse particolarmente inviso alla tifoseria, il suo addio è comunque un terremoto. Che ovviamente scatena i social. L’annuncio della separazione con il Txingurri è seguito a breve giro di posta da quello dell’arrivo del suo successore, Quique Setien e per nessuno dei due ci sono parole tenere tra i commenti. L’ex tecnico è salutato senza alcun rimpianto, il nuovo comprende già che sarà dura conquistarsi l’affetto della aficion.

VALVERDE – Il comunicato di saluto a Valverde su Instagram è, abbastanza prevedibilmente, preso d’assalto. Ed è complicato trovare qualcuno affranto tra gli utenti. “Dio ci ha guardato negli occhi”, chiosa qualcuno, evidentemente stanco di questo Barça. “Grazie per averci fatto perdere due Champions”. Un addio che molti considerano addirittura tardivo: “Con un anno di ritardo, ma finalmente possiamo andare avanti”. Anche se c’è chi lo difende: “Non è stata solo colpa sua, ad alcuni giocatori è mancato il cuore nelle partite chiave”. L’atmosfera generale, però, è quasi…da festa della Liberazione: “Fratelli, le nostre preghiere sono state ascoltate: siamo liberi”. Insomma, Valverde non mancherà alla tifoseria.

SETIEN – Tempo qualche minuto e sul profilo Instagram blaugrana compare anche l’altra notizia di giornata, l’arrivo di Setien. E anche qui i tifosi si scatenano. Se quelli spagnoli conoscono bene il tecnico, l’ultimo in ordine di tempo ad aver espugnato il Camp Nou, chi non frequenta abitualmente la Liga è spiazzato da un nome che non è certo importante come quelli di Pochettino o di Allegri. E l’accoglienza non è esattamente quella che ci si può aspettare: “E tu chi c***o sei?”, chiede più di un tifoso. Il palmares di Setien non convince e si vede: “Il Barcellona ha bisogno di un allenatore di livello mondiale, non di uno così”. Eppure qualcuno, in una giornata particolarmente concitata, cerca di riportare un po’ di calma: “Vi ricordo che Guardiola è arrivato dalla panchina del Barcellona B, che giocava in Segunda Division B”. Ma non basta. La perplessità regna sovrana sui social blaugrana. E l’impressione è che il caos al Camp Nou potrebbe non terminare a breve…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy