Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Barcellona, Pjanic è un caso: per lui appena 158 minuti in Liga, Koeman gli chiede più impegno e concentrazione…

(Photo by Eric Alonso/Getty Images)

Di certo il bosniaco immaginava il suo approdo al Barcellona in maniera molto diversa. Il centrocampista si è ritrovato a lavorare con un allenatore...che non lo ha richiesto e che invece di schierarlo contro l'Osasuna ha preferito arretrare a...

Redazione Il Posticipo

A volte i sogni, persino quelli più belli, possono diventare dei veri e propri incubi. Difficile capire se è già accaduto per Miralem Pjanic, ma di certo il bosniaco immaginava il suo approdo al Barcellona in maniera molto diversa. Erano anni che si sussurrava che i blaugrana volessero fare dell'ex Roma e Juventus l'erede di Iniesta e quando il centrocampista è giunto finalmente al Camp Nou in cambio di Arthur il destino sembrava doversi compiere. E invece prima Pjanic si è ritrovato in un club nel bel mezzo del caso Messi e poi con un tecnico che non sembra credere molto nelle sue capacità...

158 MINUTI - Del resto, l'annuncio del suo acquisto è arrivato a fine giugno, quando in panchina al Camp Nou c'era ancora Quique Setien. Ora invece, dopo gli sconvolgimenti estivi, a guidare la...Barça c'è Ronald Koeman. Che, numeri alla mano, almeno nella Liga lo vede come una riserva. Difficile definire altrimenti chi ha giocato appena i 19,5% dei minuti disponibili in campionato, 158 su 810. E anche contro l'Osasuna, il bosniaco è stato costretto a vedere il match dalla panchina, senza neanche entrare come gli era successo in altri casi. Per lui, dunque, l'unica presenza da titolare in Liga è stata quella nel match perso contro l'Atletico Madrid.

CONCENTRAZIONE - A onor del vero, in Champions va meglio, perchè Koeman lo ha schierato da titolare in tutte e quattro le partite disputate finora, ma come racconta AS il tecnico ha ancora le sue riserve su Pjanic. Nelle prime partite alcuni suoi errori potevano costare caro alla squadra, quindi l'olandese chiede al bosniaco più impegno e soprattutto più concentrazione. Il quotidiano spagnolo spiega che il centrocampista non è stata una richiesta dell'allenatore, che però sa che può contare su un calciatore dal talento indiscutibile e dalla comprovata esperienza internazionale. Il problema, comunque, sussiste eccome: va bene rinnovare la squadra e dare fiducia ai giovani, ma se invece di schierare Pjanic, contro l'Osasuna Koeman ha preferito arretrare a centrocampo Pedri e Coutinho...forse qualcosa che non quadra c'è...

Potresti esserti perso