Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Barcellona, patto di ferro per vincere la Liga siglato in casa di Messi

(Photo by David Ramos/Getty Images)

Barbecue in casa della Pulce per fare gruppo e puntare al titolo.

Redazione Il Posticipo

Il Barcellona ci crede. E fa gruppo. Non in un posto qualsiasi. Leo Messi ha chiesto e ovviamente ottenuto dai compagni, come riportato da Marca, di riunirsi per un barbecue. Tutti ospiti della Pulce che, per la prima volta da quando indossa la maglia blaugrana, si è reso protagonista di una iniziativa del genere. Fra l'altro nel pieno rispetto delle norme anti pandemia. I giocatori si erano allenati alla Ciudad Deportiva, quindi hanno raggiunto casa Messi dove si sono divisi, nel rispetto delle regole igienico-sanitarie negli spazi aperti, sei persone per tavolo.

PATTO - I giocatori, dunque, subito dopo il barbecue, hanno siglato una sorta di "patto di ferro" per la conquista del titolo. Del resto, il Barcellona, dopo la vittoria in casa del Valencia, ha in mano il proprio destino. Esattamente come l'Atletico. Chi vince tutte le ultime quattro partite, si laurea Campione di Spagna. In mezzo, lo scontro diretto che dirà molto, se non tutto, sull'assegnazione del titolo.  La promessa è arrivata al termine di una grigliata studiata appositamente per il rafforzare il gruppo, compattatosi dopo la vittoria maturata in casa del Valencia dopo che al Mestalla i catalani erano passati in svantaggio.

IMPORTANTE - Un messaggio molto importante, quello dell'argentino. E molto sintomatico dei rapporti che si vivono in seno alla squadra, disintegratasi dopo il terribile 2-8 subito dal Bayern. E pian piano ritrovatisi lungo l'arco della stagione. Significativo, inoltre che l'idea sia partita proprio da Messi. Sebbene la permanenza del fuoriclasse argentino sia tutt'altro che scontata, da senatore dello spogliatoio la Pulce ha voluto lanciare un segnale forte e chiaro. La squadra, nella sua interezza, vuole il doblete. Un risultato che renderebbe molto più solida anche la posizione di Koeman.

PRECEDENTE - Resta da superare l'ultimo ostacolo, quello del precedente, non esattamente fortunatissimo, "patto". Era il gennaio del 2020 e tutta la squadra, pochi giorni dopo l'arrivo di Quique Setién, si era riunita per celebrare una promessa che si è sciolta prima nella remuntada subita dalla Liga da parte del Real, e poi  in quella maledetta serata d'agosto da Bayern.