Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Barcellona-Osasuna, anche l’arbitro che ha ammonito Messi ha omaggiato Maradona…nel referto del match!

(Photo by David Ramos/Getty Images)

Beccarsi un cartellino giallo non fa mai piacere, ma certe volte fa meno male delle altre. E di certo, Leo Messi non si è preoccupato dell'ammonizione quando ha fatto il suo sentitissimo omaggio a Diego Armando Maradona. Ma persino il fischietto...

Redazione Il Posticipo

Beccarsi un cartellino giallo non fa mai piacere, ma certe volte fa meno male delle altre. E di certo, Leo Messi non si è preoccupato dell'ammonizione quando, dopo aver segnato il quarto e ultimo gol della vittoria del Barcellona contro l'Osasuna, ha fatto il suo sentitissimo omaggio a Diego Armando Maradona. Per il 10 blaugrana, un'altra maglia con lo stesso numero ma con colori diversi: quella indossata dal D10S al suo ritorno in Argentina dopo gli anni a Napoli e a Siviglia. All'epoca fu il Newell's Old Boys a riaccogliere Diego in patria. E visto che si tratta della squadra di cui è tifoso Messi, non poteva esserci ricordo migliore.

PRECISIONE - Ma evidentemente, Messi non è l'unico ad aver studiato la storia di Diego, perchè come riporta Marca è spuntato fuori un dettaglio perlomeno particolare dal referto dell'arbitro. Il signor Mateu Lahoz aveva davvero poche opzioni, a norma di regolamento. Messi si è tolto la maglia e ne ha mostrata una diversa da quella di gioco, quindi il giallo non poteva proprio risparmiarglielo. In compenso, però, quando si è trattato di spiegare ufficialmente il perchè, il fischietto spagnolo ha fatto anche lui...un omaggio a Maradona: "Togliendo la maglia, Messi mostra una nuova maglia del Newell's Old Boys, risalente alla stagione 93/94, con il numero 10 sulle spalle".

MULTA - Precisione che la dice lunga, perchè non era scontato che l'arbitro ricordasse anche quale fosse la stagione in cui Maradona ha indossato la maglia del Newell's. E invece il fischietto ha tirato fuori questo ennesimo dettaglio che spiega quanto Diego sia stato importante non solo nella vita dei calciatori, ma di chiunque ami questo sport. In ogni caso, per quanto sentito, il gesto costerà a Messi un passo avanti verso la diffida, perchè l'ammonizione resta. Così come resta la multa da 3000 euro per aver mostrato una maglia con un messaggio, che secondo le regole della Liga dovrà pagare il Barcellona. Particolare, unico nel suo genere, ma pur sempre un messaggio. E il regolamento non guarda in faccia a nessuno. Nemmeno alla Pulce...e a Diego.