Barcellona, lo spogliatoio ha deciso: i giocatori vogliono Kluivert, uno…Zidane in salsa blaugrana

Barcellona, lo spogliatoio ha deciso: i giocatori vogliono Kluivert, uno…Zidane in salsa blaugrana

La Liga è già andata, la Champions League chissà. Quique Setien, criticatissimo anche dai suoi stessi giocatori, ha ammesso con un certo candore che non sa neanche lui se guiderà il Barcellona nel match contro il Napoli. E lo spogliatoio blaugrana ha già emesso la sua sentenza, votando…per una vecchia conoscenza…

di Redazione Il Posticipo

La Liga è già andata, la Champions League chissà. In una Catalogna preoccupata da una possibile nuova ondata di Covid-19, tiene banco il caso Barcellona. Gli ormai ex campioni di Spagna hanno dovuto cedere lo scettro agli acerrimi rivali del Real Madrid e si giocheranno il tutto per tutto nel ritorno degli ottavi di finale della massima competizione europea contro il Napoli. Il tecnico Quique Setien, criticatissimo anche dai suoi stessi giocatori, ha ammesso con un certo candore che non sa neanche lui se guiderà la squadra nel match contro gli uomini di Gattuso. E da quanto spiega Mundo Deportivo, lo spogliatoio blaugrana ha già emesso la sua sentenza.

KLUIVERT – Che ha un nome e un cognome, Patrick Kluivert. L’ex attaccante del Barça (con un passato al Milan) è attualmente il direttore della cantera del club, ma ha anche il tesserino da allenatore fin dal 2009. Il che, spiega la testata catalana, da sempre molto vicina ai blaugrana, lo renderebbe il traghettatore perfetto per il finale di stagione. I calciatori lo vedono come una bandiera, capace di stimolare lo spogliatoio e dare esattamente quel che ha chiesto a gran voce Messi: intensità e carattere. Insomma, un leader, quello che Quique Setien non sembra proprio essere. E il fatto che l’olandese sia stato un calciatore ad altissimi livelli proprio con il Barça di certo aiuta l’ex centravanti.

COME ZIZOU – Che ha dalla sua parte gli ottimi rapporti con i senatori, che nelle ultime settimane hanno fatto sentire eccome il loro peso, ma anche un rapporto particolare con parecchi dei nuovi. Ansu Fati è emerso dalle giovanili che lo stesso Kluivert dirige, De Jong è stato aiutato dal suo connazionale ad inserirsi e così via. Insomma, Kluivert è considerato una…sorta di Zidane in salsa blaugrana, capace di ribaltare una situazione che ormai sembra compromessa. E di farlo in poco tempo, perchè il Napoli è alle porte e non c’è margine di manovra per una rivoluzione completa, come l’arrivo di Xavi o addirittura la convocazione anticipata delle elezioni per la presidenza del club. A breve si conoscerà il futuro di Setien. E si capirà se ancora una volta il Barça…parlerà olandese.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy