Barcellona, l’addio di Abidal: “Decisione mia, ho presentato le dimissioni martedì scorso e ho rinunciato a un anno di contratto”

Barcellona, l’addio di Abidal: “Decisione mia, ho presentato le dimissioni martedì scorso e ho rinunciato a un anno di contratto”

Un addio annunciato, ma non per questo meno doloroso, almeno per una delle due parti in causa. Eric Abidal non è più il segretario tecnico del Barcellona, pagando la stagione orribile dei blaugrana assieme a Quique Setien. Il francese ha voluto però salutare i tifosi culè con un post su Instagram scritto in catalano…

di Redazione Il Posticipo

Un addio annunciato, ma non per questo meno doloroso, almeno per una delle due parti in causa. Eric Abidal non è più il segretario tecnico del Barcellona, pagando la stagione orribile dei blaugrana assieme a Quique Setien. E il francese è sotto i riflettori tanto quanto l’ex tecnico, non solo perchè è stato un grande ex anche in campo, ma soprattutto per gli scontri che ha avuto nell’ultimo periodo con Messi. Nella sua rivoluzione, che ha portato all’arrivo di Koeman, Bartomeu ha deciso di sacrificare l’ex terzino. Che ha voluto però salutare i tifosi culè con un post su Instagram, tra l’altro scritto in catalano, come a simboleggiare una assoluta aderenza ai valori del club.

DIMISSIONI – “Vorrei usare queste poche righe per salutarvi tutti. Non posso che provare il ringraziamento più profondo per avere potuto vivere qui due tappe importanti della mia vita, una come calciatore e l’altra come responsabile della segreteria tecnica del Barcellona. Questo secondo addio arriva dopo 2 anni in cui ho cercato di lavorare per migliorare il Barça. Due stagioni intense, un’esperienza che ho concluso per mia decisione. Nonostante assieme al Consiglio di Amministrazione lo abbiamo ratificato lunedì nel mio ufficio, martedì scorso ho presentato le mie dimissioni”. Dunque, spiega Abidal, decisione personale e accettata dal club.

CONTRATTO – Il francese fa mea culpa e augura il meglio alla sua ormai ex squadra. “Negli ultimi due anni ho cercato di apportare modifiche che ritenevo molto importanti per il futuro della prima squadra. Nonostante la mia convinzione e insistenza non ci sono riuscito. Ecco perché penso che sia ora di porre fine al mio rapporto con il club. Voglio chiarire che ho rinunciato all’anno restante del mio contratto con il Barcellona. Oggi la situazione del club è complicata, ma non ho dubbi che desidero con tutto il cuore che possa essere superata e che i successi tornino presto, come merita questo grande club. Un grazie infinito a tutti. Viva il Barça e viva la Catalogna”. Chissà se basterà per cancellare questi due anni molto complicati…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy