Barcellona, la partenza di Messi salva Griezmann. “Voleva andarsene”

Barcellona, la partenza di Messi salva Griezmann. “Voleva andarsene”

L’ex agente del piccolo diavolo assicura che il francese era pronto ad andarsene. L’annuncio di Messi ha cambiato tutto.

di Redazione Il Posticipo

La partenza di Messi “salva” Griezmann. Eric Olhats , ex agente di Antoine Griezmann , ha assicurato nel programma ‘Top of the Foot’ di ‘RMC’ che l’attaccante francese aveva seriamente pensato di lasciare il  Barcellona. Tutto però, è cambiato nel momento in cui la Pulce ha detto di voler lasciare il club.

VIA – Griezmann, amareggiato dopo ina stagione lontana anni luce delle sue aspettative, aveva la valigia pronta. Le parole dell’agente, riportate da Sport.es, non lasciano molto spazio alle interpretazioni. “Prima di questo cataclisma contro il Bayern, Antoine aveva un solo desiderio: andarsene. Sentiva di non fare parte dei piani del club. E aveva deciso che non poteva continuare così. Stava studiando seriamente la possibilità di cambiare squadra, poi è accaduto quello che sappiamo e dopo una conversazione con Koeman che lo ha rassicurato e gli ha detto che lo considerava un giocatore importante per il futuro Antoine ha deciso di restare”.

UMILIATO – Una svolta. Griezmann ha ingoiato diversi bocconi amari in stagione. Setién lo ha sacrificato in molte delle partite decisive, ma c’è anche altro. Come la difficoltà di parlarsi e di cercarsi con i compagni. Specialmente Messi e Suarez. “Nella decisione di Griezmann pesavano anche i palloni che dalle sue parti non sono mai arrivati. Il comportamento dell’allenatore è stato a dir poco discutibile, ma Antoine ha resistito. Ha mantenuto la voglia di lavorare e si è riuscito a tenere in forma, ma con la prospettiva di andarsene. Era impossibile passare un anno così”.

PARADOSSO – A questo punto, però, tutto è cambiato. Non appena si consumerà l’addio di Messi Griezmann sarà chiamato a diventare uno dei giocatori chiave del nuovo corso del Barcellona di Koeman che con ogni probabilità costruirà la manovra il utilizzandolo come punto di riferimento. Un’opportunità che certo non si aspettava di avere. Paradossalmente, sarà la partenza di Leo a dare una seconda possibilità a “Il Piccolo Principe” . Che però non potrà permettersi, questa volta, un nuovo fallimento.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy