Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Barcellona, la “black list” di Koeman: e rotolerebbero anche teste coronate…

(Photo by David Ramos/Getty Images)

Koeman non sa se sarà sulla panchina del Barcellona anche per la prossima stagione, ma pur di non lasciare nulla di intentato ha già lasciato alla dirigenza, la sua "black list".

Redazione Il Posticipo

Koeman non sa se sarà sulla panchina del Barcellona anche per la prossima stagione, ma pur di non lasciare nulla di intentato ha già lasciato alla dirigenza, come riportato da AS, la sua "black list". I calciatori indesiderati o cedibili. E sono parecchi. Almeno uno per reparto.

VITTIME - Koeman avrebbe pianificato la prossima squadra sotto il segno del termine rifondazione. E in questa ottica il nuovo Barcellona può fare a meno di ben nove giocatori. Si tratta di elementi peraltro poco utilizzati già in questo campionato. Le indicazioni coincidono con le scelte tecniche dell'olandese degli ultimi mesi. Valigie in mano per Fernandes, Pjanic, Junior Firpo, Neto, Braithwaite, Umtiti, Coutinho, Trincao e Riqui Puig. Giocatori che hanno già il foglio di via firmato dal tecnico olandese. Per gli ultimi due, sarebbe possibile una piccola eccezione. Un trasferimento in prestito dal momento che il club non sarebbe disposto a separarsi da calciatori dal potenziale per certi versi ancora inespresso.

DA VALUTARE - In bilico, invece, altri tre elementi. Koeman non li ha tagliati, ma non si strapperebbe i capelli se dovesse fare a meno di Sergi Roberto, Lenglet e Dembélé. Nel caso dell'attaccante francese, la posizione del club è particolarmente chiara: o accetta di rinnovare il contratto in questa estate, con un ritocco al ribasso, o sarà immediatamente ceduto.

BIG - Resta da capire la posizione dei tanti big all'interno della squadra. Piquè, Jordi Alba e Busquets appartengono alla lista degli utilizzabili. Anche perché è oggettivamente difficile pensare di ricavare molto dalla loro cessione. E in ogni caso sono stimati dal tecnico olandese che al nettò della carta d'identità i ritiene ancora adatti al progetto. Restano invece assolutamente intoccabili Ter Stegen, Araújo, De Jong, Pedri, Ansu Fati, Dest e Griezmann. Anche se per il piccolo diavolo, complice anche l'arrivo di Aguero, si potrebbe aprire un autostrada per l'aeroporto qualora arrivasse una buona offerta.  Difficile però che qualcuno possa accontentare le richieste del Barcellona in un mercato che si preannuncia piuttosto contratto dall'impatto economico generato dalla pandemia.  Capitolo a parte, ovviamente, Leo Messi. Il progetto tecnico continua a ruotare intorno al fuoriclasse argentino. Una sua partenza, evidentemente, non è contemplata.