Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Barcellona, il nome di Leo…non passa di moda: anche dopo l’addio è ancora tra i più utilizzati per i neonati

Barcellona, il nome di Leo…non passa di moda: anche dopo l’addio è ancora tra i più utilizzati per i neonati - immagine 1
Il nome di Leo non passa di moda. Nel vero senso della parola, perchè nonostante a metà 2021 ci sia stato l'addio di Messi, il nome dell'argentino è ancora comodamente tra quelli più utilizzati dai nuovi genitori in Catalogna...

Redazione Il Posticipo

Certi amori non finiscono, anche se sul campo ci si deve prima o poi salutare. Certo, nessuno si aspettava che nell'estate 2021 Leo Messi avrebbe lasciato il Barcellona, ma i problemi finanziari dei blaugrana e una gestione non proprio intelligente del monte ingaggi da parte del club catalano hanno portato all'inverosimile: la Pulce lontano dal Camp Nou. Un brutto colpo, ma nel calcio si va avanti e da quelle parti ora ci si vuole emozionare per l'arrivo di Lewandowski, per la classe di Pedri e per la grinta di Kessiè, mentre l'ormai ex numero 10 cerca la sua nuova dimensione a Parigi. Ma i tifosi possono aver già dimenticato chi ha rappresentato il Barcellona per oltre un decennio? Decisamente no.

Una crescita da record

E lo si vede...dall'anagrafe. Come spiega MundoDeportivo, il nome di Leo non passa di moda. Nel vero senso della parola, perchè nonostante a metà 2021 ci sia stato l'addio di Messi, il nome dell'argentino è ancora comodamente tra quelli più utilizzati dai nuovi genitori nella città catalana e in tutta la provincia di Barcellona. I calcoli dell'Istituto di Statistica della Catalogna parlano molto chiaro. Negli anni precedenti all'arrivo di Messi a Barcellona, nessun neonato si era chiamato Leo. Ma già dal 2005, a un anno dall'esordio in prima squadra dell'argentino, c'erano 25 Leo appena nati. L'inizio di una crescita impressionante, che ha portato il nome della Pulce dalle retrovie alle prime posizioni di quelli più usati da quelle parti per i maschi.

Che succederà nel 2022?

Il massimo lo si è raggiunto nel 2019, quando 500 bambini si sono chiamati Leo, issando il nome al secondo posto in Catalogna, dietro solamente a un grande classico locale come Marc. Per quanto riguarda il 2020 e il 2021, invece, i Leo devono accontentarsi della quinta posizione, dietro ovviamente a Marc, ma anche a Nil, Pol e Jan. Quello che stupisce però è che nonostante l'addio a metà 2021, non c'è stato un crollo che sembrava prevedibile nella seconda parte dell'anno. Anzi, alla fine dei conti ci sono due Leo in più rispetto al 2020, quando erano stati 422 contro i 424 dei dodici mesi passati. Ora, però, la curiosità c'è: che succederà nel primo vero anno senza Messi? La Catalogna...ne dimenticherà il nome? Improbabile, ma la vita può anche andare così...