Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Barcellona, i conti non tornano: capitani in vendita e nessun arrivo a gennaio

Barcellona, i conti non tornano: capitani in vendita e nessun arrivo a gennaio - immagine 1
La situazione finanziaria non solo impedirà a Xavi di avere dei rinforzi nel mercato invernale, ma anche di poter rinforzare la squadra nella prossima finestra estiva.

Redazione Il Posticipo

A.A.A. capitani in vendita in Catalogna. O in lista di partenza. La situazione economica del Barcellona non è buona. Negli uffici del Camp Nou c'è grande preoccupazione per le scadenze legate al pagamento dei giocatori che si scontrano con le ristrettezze finanziarie.

RISTRETTEZZE

—  

Secondo quanto riportato da Marca la situazione finanziaria non solo impedirà a Xavi di avere dei rinforzi nel mercato invernale, ma anche di poter rinforzare la squadra nella prossima finestra estiva. Ecco perché il CDA sta prendendo in considerazione di ristrutturare i conti abbattendo il monte stipendi liberandosi di calciatori a prezzo stracciato o non rinnovando contratti onerosi. E così, dopo Piqué, che ha già lasciato, potrebbe essere il turno degli altri capitani. Busquets, Alba e Sergi Roberto. Quest’ultimo ha già rinnovato la scorsa estate e nonostante abbia ammesso di guadagnare come se fosse appena arrivato in prima squadra, è pronto ad allungare il contratto.

Barcellona, i conti non tornano: capitani in vendita e nessun arrivo a gennaio - immagine 1

ADDIO

—  

Discorso differente per Busquets ed Alba. Il centrocampista termina il suo contratto a giugno e il suo desiderio è di andarsene e firmare un ricco contratto in MLS. Nulla è ancora deciso al 100%. Molto se non tutto dipende da due fattori: in primis, trovare una franchigia oltreoceano che non abbia limiti di budget per i cosiddetti “fuoriclasse”. E poi potrebbe mantenere la promessa al suo amico Xavi che gli ha chiesto di continuare. I buoni propositi non bastano. Il Barça, infatti, sta per chiedergli il rinnovo, ma a patto di ridurre notevolmente l’ingaggio. Situazione molto simile per Jordi Alba. Il club ha già provato a sbarazzarsi di lui in estate, senza successo e il suo contratto scade nel 2024. Il Cda non ha espresso direttamente la volontà di un abbassamento dello stipendio, ma i vertici hanno fatto trapelare che vorrebbero che il terzino sinistro compisse il gesto volontariamente. Idea che, complice il trattamento ricevuto, non ha ancora neanche sfiorato il calciatore.