Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Barcellona, Guillermo Amor si concentra sul campo: “Messi è enorme, ma tutti hanno giocato alla grande”

Il Barcellona si scrolla di dosso le polemiche servendo una manita all'Eibar. Cinque reti che non bastano a calmare gli animi dei tifosi. Il dirigente preferisce parlare di campo.

Redazione Il Posticipo

Il Barcellona si scrolla di dosso le polemiche servendo una manita all'Eibar. Cinque reti che non bastano a calmare gli animi dei tifosi che hanno pesantemente contestato la dirigenza. I tre punti perlomeno permettono di guardare all'immediato futuro con maggiore serenità. A fine partita ha parlato anche Gullermo Amor. Il dirigente del Barcellona, come riportato da AS, ha preferito concentrarsi sul campo.

MESSI - Se qualcuno si preoccupava della improvviso digiuno di Messi può rasserenarsi. Leo è tornato a pieno regime:  "Nel primo tempo abbiamo giocato molto bene. Leo è tornato ad un ottimo livello". Quattro gol, giusto per presentarsi in ordine agli appuntamenti che contano con Real e Napoli. "Ha avuto l'opportunità di segnare ed è stato enorme".

PRESTAZIONE  - Al netto delle polemiche e del risultato, come dice anche Setién, conta anche la prestazione. Contro l'Eibar si è potuto apprezzare anche il debutto di Braithwaite:  "La squadra ha giocato benissimo ed è normale che sul finire abbia gestito il gioco. Braithwaite ha giocato solo 20 minuti ed è stato molto bravo. I suoi movimenti, anche senza palla. Ha pressato moltissimo. In venti minuti ci ha fatto vedere diverse cose e tutte molto buone". Come Vidal. "Ha giocato molto allargato e ci ha garantito grande ampiezza di gioco. L'ho visto molto coinvolto, ha mostrato grande facilità di corsa e ha lavorato parecchio aiutandoci molto in mezzo al campo. Una grandissima partita".

CLASICO - La vittoria resta la miglior medicina, nonché viatico, per allontanare le polemiche che covano comunque sotto la cenere. In vista del Clasico, comunque, il Barcellona ha compiuto il suo dovere. "Molto dipende anche dal loro risultato, ma dobbiamo penare a noi stessi. Ovviamente mi auguro che il Real non vinca, ma ci sono ancora molti punti in palio ed è impensabile che riescano a vincere tutte le partite".