Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Barcellona, “effetto” Camp Nou: che disastro in Liga e in Champions

BARCELONA, SPAIN - DECEMBER 08: Head coach Ronald Koeman of FC Barcelona reacts during the UEFA Champions League Group G stage match between FC Barcelona and Juventus at Camp Nou on December 08, 2020 in Barcelona, Spain. Sporting stadiums around Spain remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by David Ramos/Getty Images)

Il Barcellona getta alle ortiche il sorpasso e con ogni probabilità anche la Liga.

Redazione Il Posticipo

Il Barcellona getta alle ortiche il sorpasso e con ogni probabilità anche la Liga. Nell'incredibile Ko casalingo contro il Granada, i catalani confermano i difetti di una stagione in cui spesso sono scivolati nel momento in cui dovevano salire l'ultimo gradino. E anche una certa idiosincrasia con il Camp Nou.

NUMERI - Quella contro il Granada è la seconda sconfitta in campionato in casa, dopo aver perso contro il Real Madrid nello scorso 24 ottobre (1-2). Il Camp Nou però è stato piuttosto avaro di soddisfazioni per Koeman che ha perso diversi punti in casa. In totale, sinora, sono ben 14, su 51 disponibili. Uno score figlio di quattro pareggi interni in diciassette partite casalinghe. Il fortino del Barcellona è stato piuttosto generoso in questa stagione. Real e Gzranada hanno banchettato, ma anche Siviglia (1-1) Eibar (1-1) e Cadice (1-1) sono riusciti a tornare indenni dalla trasferta in Catalogna. E se contro Siviglia e Real è anche ammesso un piccolo passo falso o una sconfitta, gli altri punti persi pesano tantissimo nell'equilibrio del campionato, essendo stati sperperati contro avversari largamente alla portata di Messi e compagni.

CHAMPIONS - L'effetto Camp Nou, fra l'altro si è fatto sentire anche in Champions ed è costato il primo posto nel girone. Il Barcellona ha vanificato il vantaggio ottenuto all'andata contro la Juventus facendosi sorprendere nello 0-3 interno. Una sconfitta che ha costretto la squadra di Koeman a un sorteggio scomodo negli ottavi di finale che l'urna ha poi reso impossibile. Anche perché il Barça si è "ripetuto" se possibile in peggio, consegnando partita e qualificazione al PSG nell'1-4 che ha reso quasi superfluo il ritorno.

RIVALI - I numeri non lasciano dunque molto spazio all'ottimismo. Appare evidente che questa squadra perda troppo spesso equilibri, testa e punti. Anche il confronto con la copolista, in questo senso, è impietoso. L' Atletico Madrid ha costruito larga parte delle sue fortune al Wanda, dove ha perso nove punti (tre pareggi e una sconfitta). Undici per il Siviglia (un pareggio e tre sconfitte). Anche l'altra grande di Spagna ha i suoi bravi problemi.  Real Madrid (due pareggi e tre sconfitte).