Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Barcellona, è scaduta la “soprattassa” Coutinho: ora per i blaugrana i calciatori del Liverpool costano…100 milioni in meno

(Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

A fine 2018 si parlava di una clausola che impediva ai blaugrana di acquistare un calciatore dei Reds per due anni. Beh, non è esattamente così. I catalani potevano fare un'offerta per qualche giocatore del Liverpool, ma gli sarebbe costato...

Redazione Il Posticipo

A chi è convenuto l'affare Coutinho? Il trasferimento del brasiliano al Barcellona è stato uno dei colpi di mercato più costosi della storia del calcio. Ben 160 milioni di euro, tra prezzo base e bonus, per portare l'ex interista alla corte di Messi. Al Camp Nou non è che il verdeoro abbia brillato granchè, al punto da essere finito al Bayern Monaco, che non lo ha riscattato nonostante il club tedesco abbia vinto il Triplete. Innegabile dunque che a guadagnarci sia stato il Liverpool. Con i soldi incassati per Coutinho, i Reds hanno acquistato due pilastri come Van Dijk e Alisson.

CLAUSOLA COUTINHO - E non solo. Da quanto riporta il DailyStar, l'aver ceduto il brasiliano al Barcellona ha avuto qualche altro effetto collaterale molto...particolare. A fine 2018 si parlava di una clausola all'interno del contratto che prevedeva che i blaugrana non potessero più acquistare un calciatore dei Reds per due anni (dunque fino a fine 2020, considerando che Coutinho è arrivato in Catalogna a gennaio 2018). Ma il tabloid inglese rivela che non era esattamente così. E che, se proprio lo desideravano, a Barcellona potevano tranquillamente decidere di fare un'offerta per qualche giocatore a disposizione di Klopp. Ma sarebbe potuto costare molto caro ai catalani. E per "molto caro" si intende 89 milioni di sterline (che in euro sono 100) in più per ogni calciatore del Liverpool.

SOVRATTASSA - . Questa, secondo il Daily Star, la vera natura dell'accordo. Il che è equivalso, più o meno, a mettere un cartello con su scritto "incedibile" ai propri calciatori, almeno se l'offerta fosse arrivata da Barcellona. Un modo come un altro per tenere al riparo i propri talenti da un "cacciatore" pericoloso come il Barça, che sa sempre (o quasi) come convincere un calciatore a trasferirsi al Camp Nou. Ora però la clausola non vale più. E la caccia è riaperta, con i nomi di Manè e Wijnaldum già nel taccuino di Koeman, che li conosce bene, avendoli allenatati rispettivamente al Southampton e in nazionale. Considerando che adesso costano...100 milioni di meno rispetto all'ultima sessione di mercato (e l'olandese può arrivare gratis), si può quasi parlare di sconti!

Potresti esserti perso