Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Barcellona, è guerra interna: il club paga un’azienda che sui social…attacca i calciatori e le leggende!

Non si è ancora spenta l'eco dello scontro mediatico tra Messi e Abidal, che per il Barça arrivano altri problemi interni. Secondo il programma radiofonico Què t'hi jugues, il club ha messo sotto contratto un'azienda che sui social migliora...

Redazione Il Posticipo

Al Barcellona le cose continuano a non andare molto bene, soprattutto fuori dal campo. Nel rettangolo di gioco Setien sembra aver cominciato a carburare, anche se le prestazioni non sono scintillanti come ci si aspettava quando l'ex Betis ha sostituito Valverde. In compenso, per il resto i blaugrana devono affrontare un caso dopo l'altro. Non si è ancora spenta l'eco dello scontro mediatico tra Messi e Abidal, che ha portato qualcuno a dubitare della permanenza della Pulce al Camp Nou, che arrivano altri problemi interni.

MIGLIORARE E ATTACCARE - Anche abbastanza gravi, come spiega il programma radiofonico Què t'hi jugues, di Cadena SER. La trasmissione ha spiegato che il Barcellona ha messo sotto contratto un'azienda, la I3 Ventures, per creare status sui social network con l'obiettivo di migliorare l'immagine del presidente Bartomeu e di tutta la dirigenza. Fin qui, nulla di troppo strano, se non fosse che da quanto raccontano dalla Catalogna c'è anche un altro problema: i messaggi postati hanno anche, tra i loro scopi, quello di danneggiare calciatori, attuali e passati, del Barça, nonchè chiunque abbia avuto qualcosa a che ridire nei confronti della gestione di Bartomeu. Considerando che il presidente non è amatissimo, la lista è lunga.

GLI OBIETTIVI - E secondo Què t'hi jugues, l'azienda incaricata dal Barça gestisce un centinaio di account Twitter e Facebook in cui sono stati attaccati personaggi come Messi, sua moglie Antonela, Piqué, ma anche leggende ed ex calciatori e allenatori come Guardiola, Xavi, Puyol. E poi gli avversari politici, come l'ex presidente Laporta o gli indipendentisti catalani. Tra gli esempi riportati, ci sono critiche a Messi per il mancato rinnovo, a Piquè per la Copa Davis e in generale alla rosa del Barça per un atteggiamento troppo rilassato. Il programma di Cadena SER spiega che il Barça ha confermato di aver messo sotto contratto l'azienda, ma che non era al corrente del contenuto dei messaggi. E improvvisamente l'ambiente al Camp Nou torna a essere caldissimo...