Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Barcellona, alla multa a Messi per l’omaggio a Diego ci pensa…l’ex presidente Gaspart: “La pago io, per dimostrare che la federazione è stata vergognosa”

(Photo by David Ramos/Getty Images)

Il giudice sportivo ha confermato il cartellino giallo e anche la multa, sia al calciatore che al club, per la maglia con cui Messi ha reso omaggio a Maradona. Ma la Pulce, forse, non sborserà neanche un euro. A pagare la sua multa ci...

Redazione Il Posticipo

Quando il Barcellona ha fatto ricorso per la multa a Messi per l'omaggio a Maradona, contava sull'eccezionalità della situazione, ovvero l'omaggio a uno dei più grandi calciatori della storia, che tra l'altro aveva anche giocato con il Barcellona. E invece no, perchè il giudice sportivo non si è fatto impietosire e ha confermato il cartellino giallo e anche la multa, sia al calciatore che al club. L'unico sconto arriva sulle sanzioni, che sono quelle minime: 600 euro a Messi, 180 al Barça. Ma la Pulce, forse, non sborserà neanche un euro. A pagare la sua multa ci penserà Joan Gaspart, presidente del club tra il 2000 e il 2003 e storico vice di Nuñez, il numero uno che ha portato Diego al Camp Nou.

VERGOGNOSO - Lo ha spiegato lo stesso Gaspart al programma "El 10 del Barça", attaccando frontalmente la federazione spagnola, che non è intervenuta per togliere il giallo e la multa. "È una vergogna che all'omaggio a un calciatore come Maradona, uno dei migliori al mondo e che ho contribuito a portare al Barcellona, si dia lo stesso valore di quando un calciatore si toglie la maglia. Quello che dicono i regolamenti è fatto per sapere quando vanno applicati. E non è detto che non mandi io stesso 600 euro alla federazione spagnola, dicendo che la pago io la multa che hanno fatto a Messi. Spiegherò anche il perchè, per l'affetto tremendo che ho per Diego Armando Maradona e per Leo Messi. Preferisco pagare io quei soldi piuttosto che farli pagare al Barcellona, perchè una dimostrazione da parte di noi soci di quanto sia vergognoso che la federazione non abbia avuto la decenza morale ed etica di dire che ciò che ha fatto Messi è una cosa speciale e che va applaudita".

INIESTA - Gaspart fa un altro esempio...abbastanza ironico."E meno male che la federazione non ha multato Iniesta quando si è tolto la maglia in Sudafrica, altrimenti qualcuno avrebbe dovuto pagare anche quella. Però quando si parla di Messi...". Insomma, la multa la paga lui. Ma solo quella di Leo... "Lunedì stesso manderò questi 600 euro per saldare il debito. Non pagherò la multa che hanno dato al Barça, quella la pagheranno loro, ma quella di Messi sì, perchè Leo si merita che lo faccia un socio del club. Non lo faccio per protagonismo, sono davvero indignato. E non è un problema di quanto guadagna Messi, si tratta di un atto di riconoscimento in tutto e per tutto simile a quello che ha fatto lui stesso con la maglia della sua prima squadra e con il numero 10 di quando la indossava Maradona. Una foto che ha fatto il giro del mondo". E che continua a far discutere non poco...