Barcellona, alla fine l’allenatore…è davvero Messi: ecco il discorso della Pulce che ha cambiato la partita

Barcellona, alla fine l’allenatore…è davvero Messi: ecco il discorso della Pulce che ha cambiato la partita

Torna Leo Messi e torna il vero Barcellona. Difficile credere che possa essere un caso. Ma forse, strano a dirsi, l’impatto maggiore nella partita con l’Inter la Pulce non ce l’ha avuto in campo ma…negli tunnel degli spogliatoi!

di Redazione Il Posticipo

Torna Leo Messi e torna il vero Barcellona. Difficile credere che possa essere un caso. L’argentino rientra dopo l’infortunio, giusto in tempo per salvare i blaugrana da una sconfitta che avrebbe decisamente lasciato il segno. Valverde fa di tutto per riaverlo in campo e a conti fatti difficile dargli torto. Nel primo tempo la Pulce non carbura, ma quando nella ripresa il numero 10 comincia a fare…il Messi, sono problemi. E sulla seconda rete di Suarez c’è il suo zampino, con una discesa che fa impazzire la difesa nerazzurra, poi incapace di chiudere sul Pistolero.

IMPATTO – Ma forse, strano a dirsi, l’impatto maggiore Messi non ce l’ha avuto in campo ma…nel tunnel degli spogliatoi, come rivelano delle immagini diffuse da Movistar. Del resto è normale. La Pulce, nonostante venga spesso criticata al riguardo, è il capitano e il leader della squadra. E il fatto che in sua assenza il Barcellona abbia avuto serie difficoltà non fa che confermarlo. Sull’uno zero per l’Inter ci voleva dunque un intervento importante da parte dell’argentino, che non si è tirato indietro. Un discorso motivazionale all’intervallo, con la squadra ancora sotto dopo il vantaggio iniziale di Lautaro Martinez, che è servito a scuotere i suoi compagni di squadra e a creare le condizioni per il secondo tempo dei catalani che ha stravolto il match.

DISCORSO – Ma cosa ha detto Messi ai suoi? Nulla di trascendentale, nessun discorso stile “Ogni maledetta domenica“, ma una semplice indicazione tattica, un qualcosa che forse a ben vedere spetterebbe più a Valverde che a lui. “Ragazzi, non dobbiamo impazzire, ma continuare a pressare di più, come facciamo normalmente“. Poche parole che, assieme all’intervento di Piquè, sono riuscite a motivare i calciatori del Barcellona. Il difensore ha infatti aggiunto una postilla all’analisi di Messi: “Però o pressiamo alto o andiamo indietro, non possiamo fare una via di mezzo“. Cioè esattamente quello che nel primo tempo ha creato più grattacapi alla squadra di casa. E alla fine, facendo come dice Messi, il Barcellona ha portato a casa una rimonta forse insperata e tre punti che in chiave Champions (ma non solo) valgono oro. E vai a vedere che alla fine chi dice che il vero allenatore è lui…alla fine ha ragione!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy