Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Barça, un altro addio pesante in vista: Piquè potrebbe ritirarsi a fine stagione!

BARCELONA, SPAIN - SEPTEMBER 20: Gerard Pique of FC Barcelona looks on during the La Liga Santander match between FC Barcelona and Granada CF at Camp Nou on September 20, 2021 in Barcelona, Spain. (Photo by David Ramos/Getty Images)

Gerard Piqué ha un contratto con il Barcellona fino al 2024, ma nel club non c'è tutta questa certezza che il difensore centrale voglia continuare a giocare anche nella prossima stagione

Redazione Il Posticipo

Il momento difficile per il Barcellona continua, nonostante l'arrivo di Xavi. Il ritorno del grande regista della squadra di Guardiola non ha guarito del tutto i blaugrana, anche perchè i problemi non sono solo a livello calcistico. L'addio di Messi si è fatto sentire in campo e fuori e ora, da quanto sussurrano dalla Catalogna, potrebbe essere arrivato il turno di salutare un altro dei protagonisti del ciclo d'oro di Pep e di Luis Enrique.

RITIRO? - Gerard Piqué ha un contratto con il Barcellona fino al 2024, ma nel club non c'è tutta questa certezza che il difensore centrale voglia continuare a giocare anche nella prossima stagione. A spiegarlo è il giornalista Oriol Domènech durante il programma Onze, che va in onda su Esport3. In società ci sarebbero parecchi dubbi sul fatto che il difensore, che ha compiuto 35 anni da pochi giorni, possa decidere di appendere gli scarpini al chiodo una volta che la stagione 2021/22 volgerà al termine. Ed ecco perchè tra gli obiettivi di mercato del direttore sportivo Alemany cominciano a spuntare sempre più difensori centrali, per premunirsi da un addio che lascerebbe un buco importante nella rosa a disposizione di Xavi.

FUTURO - Del resto, nonostante l'età, Piqué è tornato a ottimi livelli e la sua leadership è inestimabile per la squadra. Ma come sta vivendo lui questo pericolo? Parlando con lo streamer Ibai Llanos, il catalano ha spiegato che soprattutto per quello che riguarda il calcio affronta le cose giorno dopo giorno, senza pensare troppo al futuro. Ed ecco perchè, al contrario di quanto avviene con altri senatori come Jordi Alba o Sergio Busquets, nella dirigenza blaugrana stanno contemplando la possibilità che il calciatore dica basta. Anche perchè le cose a cui pensare una volta lasciato il calcio non è che gli manchino. Tra la famiglia (Shakira e i figli) e i tanti affari che lo vedono coinvolto, dalla Coppa Davis al business delle figurine online, il campione del mondo 2010 non è che si annoierebbe troppo senza il calcio...