calcio

Barça, il “talismano” Hategan per il tabù Bayern: dopo Kiev, l’arbitro sarà anche a Monaco di Baviera

NAPLES, ITALY - APRIL 18: Referee Ovidiu Hategan during the UEFA Europa League Quarter Final Second Leg match between S.S.C. Napoli and Arsenal at Stadio San Paolo on April 18, 2019 in Naples, Italy. (Photo by Stuart Franklin/Getty Images)

Una scelta curiosa: è la seconda volta che l'arbitro rumeno dirigerà il Barça in questa edizione della Champions League

Redazione Il Posticipo

L'arbitro della sfida fra Bayern Monaco e Barcellona, decisiva per il club catalano che si gioca il passaggio agli ottavi di finale di Champions, sarà Ovidiu Hategan, 41 anni, internazionale dal 2008. Una scelta curiosa: è la seconda volta che l'arbitro rumeno dirigerà il Barça in questa edizione della Champions League. E lo farà in due occasioni in poco meno di un mese. Seconda trasferta consecutiva, fra l'altro con due allenatori diversi L'ultimo precedente in Champions risale alla sfida vinta dalla squadra allora guidata da Sergi, capace di imposrsi nello scorso 2 novembre a Kiev.

FAMOSO -  Hategan è diventato famoso nel dicembre dello scorso anno a seguito dell'incidente diplomatico consumatasi nella discussa sfida fra PSG e Basakshir,quando è statgo costretto alla sospensione dell'incontro dopo una controversa frase pronunciata dal quarto arbitro Coltescu che utilizzò il termine "nero" per rivolgersi a un giocatore della squadra turca. Allora i giocatori di entrambe le squadre si sono ritirate dal campo di gioco. La Uefa ha aperto un'inchiesta che si è conclusa con la sanzione dello stesso Coltescu, squalificato dalla partecipazione a una partita in competizioni Uefa fino al 30 giugno per comportamento inappropriato.

TALISMANO - Come riportato dal Mundo Deportivo, Hategan è alla terza presenza in questa Champions League: ha sempre arbitrato le spagnole e in due terzi si è incrociato con il Barcellona. Nel suo esordio nel 2021/2022 ha diretto la sfida fra Atletico e Porto. Una scelta che va comunque benissimo al club catalano che quando è scesa in campi agli ordini del fischietto rumeno non ha mai perso. Ben cinque, i precedenti con il Barcellona,  costellato da quattro vittorie e un pareggio. L'ultima proprio a Kiev.  L'unica "x" risale al 2019/2020 quando Hategan diresse la sfida con il Dortmund, chiusasi a reti inviolate. Gli altri tre incontri si sono chiusi tutti con la vittoria. Nel 2018-2019, 2-1 in casa contro l'Inter.  Nel 2017/2018 vittoria esterna per 1-0 in casa dello Sporting Lisbona, mentre la prima in assoluto coincise con il  7-0 al Camp Nou contro il Celtic nella stagione 2016-2017. Altri tempi, altro Barça. Tuttavia in una sfida dove è vietato perdere, non poteva esserci scelta migliore anche per infrangere il tabù Bayern