Barça, Coutinho continua a non convincere e a costare caro: altri 20 milioni al Liverpool se…

Philippe Coutinho, dopo aver segnato al Barça con la maglia del Bayern e aver vinto la Champions League, ha illuso i tifosi. E invece no. Il brasiliano torna, non convince e rischia di costare… altri 20 milioni.

di Redazione Il Posticipo

Il Barcellona è disperato. La scorsa stagione, peggio di così non poteva andare. E nella stagione in corso non sembrano arrivare miglioramenti. Male in campionato, male in Champions League, un allenatore poco saldo, le elezioni presidenziali, Messi separato in casa. Come se non bastasse, la situazione attuale non aiuta nemmeno i top player in difficoltà come Antoine Griezmann e Philippe Coutinho. E il brasiliano, dopo aver segnato al Barça con la maglia del Bayern e aver portato a casa la Champions con i bavaresi, ha illuso i tifosi. E invece no. Coutinho torna, non convince e rischia di costare… altri 20 milioni.

ALTRI 20 – Il Liverpool sta contando le partite. Il rendimento di Philippe Coutinho al Barcellona non è decisamente allineato con la spesa già affrontata dai catalani, di molto superiore ai 100 milioni. Figurarsi quanto siano felici gli spagnoli di spendere altri 20 milioni senza che il brasiliano abbia mostrato segni di miglioramento. Secondo la testata spagnola Sport, il Barcellona vorrebbe provare a scaricare il centrocampista brasiliano nella sessione invernale di mercato. Il motivo non riguarda solo il rendimento, ma il Barça non può davvero permettersi di far scattare la clausola delle 100 partite. Da accordi contrattuali, infatti, il Barça si sarebbe impegnato a corrispondere altri 18 milioni di sterline (circa 20 milioni di euro) ai Reds in caso il giocatore avesse giocato 100 partite col club.

(Photo by Miguel A. Lopes/Pool via Getty Images)

VENDERE MA A CHI? – Al cambio attuale, il costo totale di Philippe Coutinho, ammonterebbe a circa 156 milioni di euro (142m £). Il Liverpool gongola, nonostante quello del brasiliano, nel gennaio del 2018, sia stato un durissimo addio. Ma continuare a incassare soldi, e molti, per un giocatore partito da due anni non è affatto male per un club che cerca rinforzi per lottare per vincere di nuovo il titolo nazionale e tornare in vetta all’Europa. Ora c’è un altro problema: nemmeno il Bayern, che ne ha beneficiato molto lo scorso anno, ha voluto riscattare il brasiliano. Bisognerebbe cercare un acquirente per il giocatore che abbia un certo potere d’acquisto. Forse, al momento, solo il PSG potrebbe correre in soccorso ma non è che corra tanto buon sangue tra i due club. O almeno, non abbastanza affinchè i parigini decidano di dare una mano ai catalani…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy