Barça, ancora caos: spaccatura per il rinnovo del contratto e la riduzione dello stipendio

Le vittorie sul campo non diradano le nubi su quanto accade lontano dal rettangolo di gioco.

di Redazione Il Posticipo

Il Clasico si avvicina. Il Real piange, ma il Barcellona non ride. Per quanto i catalani, in campo, stiano trovando una cerca continuità di risultati che induce alla serenità, lontano dal rettangolo di gioco è sempre caos. Dopo la confortante vittoria contro il Ferencvaros, nelle ultime ore, secondo quanto riportato dal Mundo Deportivo, quotidiano storicamente vicino alle vicende del Barça si è registrata una nuova spaccatura all’interno del club.

IMBARAZZO – Nel mirino c’è la gestione della vicenda legata alla riduzione dello stipendio e ai prolungamenti dei contratti. Secondo quanto in possesso del mezzo d’informazione spagnolo l’atmosfera è tesissima. Hanno rinnovato Ter Stegen (2025), Lenglet (2026), De Jong (2026) e Piqué (2024). Messi, Sergio Busquets e Sergi Roberto, Alba, Coutinho, Griezmann e Dembélé hanno rifiutato di prolungare per compensare la riduzione degli introiti di questa stagione. Il francese aveva accettato di negoziare la proposta con il club, ma poi ha comunque fatto marcia indietro.

INFASTIDITI – Secondo quanto riportato dal quotidiano, i giocatori sono infastiditi e delusi dal modo in cui il club sta gestendo la crisi legata ai mancati introiti generati dalla pandemia. La convinzione comune fra i “dissidenti” è che la  dirigenza del club agisca in modo non coerente. La proposta accettata da alcuni e bocciata da altri, oltre al prolungamento del contratto per diversi anni, implica la riduzione dello stipendio per la stagione in corso, con una riduzione del 30% del reddito.  Alla base della protesta vi sono le negoziazioni singole con ciascun calciatore e il raggiungimento di accordi diversi. Quanto basta per far sostenere la tesi che la priorità del club non abbia come priorità un accordo collettivo unanime che ponga tutti i componenti della rosa. A pochi giorni dal clasico, non è certo la condizione migliore possibile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy