Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Balotelli scartato…anche dal nuovo tecnico del Besiktas: “Ho detto io di no. Troppi interrogativi attorno a lui, è un rischio che non possiamo permetterci”

(Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Qualche anno fa, prima che SuperMario si accordasse con il Nizza, sembrava tutto fatto per il suo approdo al Besiktas. Poi non se ne fece nulla, anche per un veto imposto dall'allora tecnico Güneş. E i suoi dubbi sembrano essere stati...

Redazione Il Posticipo

Gli affari di mercato sono come i grandi amori. A volte fanno giri immensi e poi...ritornano. È il caso di Mario Balotelli che, aveva visto spuntare di nuovo una vecchia pretendente. Qualche anno fa, prima che SuperMario si accordasse con il Nizza per provare l'esperienza in Ligue 1, sembrava tutto fatto per il suo approdo al Besiktas. Poi non se ne fece nulla, anche per un veto imposto dall'allora tecnico Güneş. L'acquisto di Balotelli era saltato per motivi comportamentali: "Non lo conosco personalmente, ma ho chiesto pareri a degli amici e nessuno mi ha dato un'opinione positiva su di lui. Mi hanno detto che avrebbe potuto crearmi problemi nello spogliatoio", aveva chiosato all'epoca l'allenatore.

BESIKTAS - Eppure, come raccontava qualche settimana fa Fanatik, i bianconeri di Istanbul si erano messi di nuovo sulle tracce dell'azzurro. La testata turca parlava di un accordo quasi raggiunto con il calciatore, che avrebbe guadagnato due milioni di euro a stagione sul Bosforo. Gli unici dettagli da limare erano quelli con Mino Raiola, ma l'affare pareva in via di definizione. Anche stavolta però, niente da fare e per un altro veto da parte del tecnico attuale. Güneş sarà anche andato altrove, ma evidentemente l'idea che ci si è fatti di SuperMario sulla sponda bianconera di Istanbul è stata...tramandata al nuovo allenatore, Sergen Yalcin.

ALTRO NO - Come spiega MundoDeportivo, il tecnico del Besiktas ha voluto chiarire la questione in conferenza stampa, spiegando che il no all'acquisto di Balotelli lo ha imposto lui stesso. "Non ho dato il mio consenso all'arrivo di Mario Balotelli. Ci sono troppi interrogativi attorno a lui e poi costa troppo. È un rischio che non possiamo permetterci". Dunque, fine del secondo corteggiamento bianconero nei confronti del centravanti azzurro. E chissà se entro fine mercato Balo troverà qualcuno disposto a prendersi...i rischi citati da Yalcin. La sua carriera dimostra che a volte il gioco può valere la candela. Ma anche che in certi casi i problemi superano i benefici...