Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Ballardini: “Rammarico per le occasioni finali, ma buona partita. Sono soddisfatto”

FROSINONE, ITALY - SEPTEMBER 30:  Genoa CFC head coach Davide Ballardini looks on during the Serie A match between Frosinone Calcio and Genoa CFC at Stadio Benito Stirpe on September 30, 2018 in Frosinone, Italy.  (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Genoa e Udinese non si fanno male. Punto comunque prezioso.

Redazione Il Posticipo

Genoa e Udinese non si fanno male. Partita equilibrata con i padroni di casa che si fanno preferire soprattutto nella fase finale. Punto che fa più comodo ai friulani ma non disprezzabile neanche per la squadra di Ballardini. I rossoblù fanno un altro passo in avanti verso la salvezza. Ballardini ha parlato ai microfoni di DAZN. 

RAMMARICO - Succede tutto nel primo tempo, ma resta il rammarico per la doppia occasione nel finale. Due conclusioni che avrebbero meritato maggior fortuna. "Il rammarico ovviamente c'è, ma occorre valutare la prestazione nel suo complesso. Il Genoa ha giocato una buona partita contro una squadra importante ed è sempre un grande merito. Quanto accaduto negli ultimi minuti non cambia la mia valutazione. Abbiamo giocato poco in profondità ma non volevamo dare dei riferimenti ai difensori dell'Udinese che sono tutti molto alti e che ha una fase di non possesso con dieci uomini dietro la palla. Occorre ritmo e intensità per sorprenderli. Si tratta di una delle squadre migliori del campionato, in questo momento".

SALVEZZA - Il Genoa ha ancora bisogno di punti, ma pareggiare con l'Udinese di questi tempi, non è impresa da poco. La salvezza resta comunque un traguardo ampiamente alla portata ma è bene non abbassare la guardia. Questa squadra non vince da sei partite. "Il calcio è fatto anche di episodi. E giocando contro una squadra molto forte e fisica che non concede nulla è un buon risultato. Siamo davvero soddisfatti per questo punto. Abbiamo recuperato Biraschi, ha una grande responsabilità. Deve giocare ai suoi livelli. Strootman fa tutto bene con grande umiltà. Scamacca ha grandi doti, sta imparando... il mestiere. Deve saper attaccare la porta con i tempi giusti e dialogare con i compagni. In questo momento non possiamo permetterci due punte e un trequartista, dobbiamo rispettare certi equilibri. Spero di essermi spiegato".

Potresti esserti perso