Ballardini: “Questo Genoa sa soffrire. Rovella è un bene averlo e fortunato chi lo avrà”

Il Genoa continua a fare punti. E se ne porta uno preziosissimo da Torino.

di Redazione Il Posticipo

Il Genoa continua a fare punti. E se ne porta uno preziosissimo da Torino. Media di due punti a partita, roba da Europa più che da salvezza. Una squadra trasformata anche nella gestione della partita. Prova di sostanza e qualità quella degli ospiti che hanno cercato non solo di controllare il Toro, ma anche di provare a vincere la partita. Le occasioni migliori sono state del Genoa.  Segno di un’autostima crescente, oltre che di una serenità ritrovata. Ballardini ha analizzato la sfida ai microfoni di Sky Sport.

PUNTO- Un pareggio utile per muovere la classifica e avvicinarsi ulteriormente a una salvezza quanto mai alla portata. “Proviamo sempre a fare la partita, il Torino ha grande qualità e personalità, forza fisica e giocatori in grado di gestire il pallone. Credo che la squadra sia stata all’altezza della partita. Questo Genoa sa anche soffrire e contro un avversario molto competitivo è sceso in campo fondendo una prova di umiltà e determinazione”.

MILAN, ITALY – NOVEMBER 19: Cagliari Calcio coach Davide Ballardini during the Serie A match between FC Internazionale Milano and Cagliari Calcio at Stadio Giuseppe Meazza on November 19, 2011 in Milan, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

SERENITA’ – La squadra appare ormai consapevole della propria forza. E mostra grande sicurezza. Le ambizioni possono crescere. “Il nostro desiderio è giocare sempre una grande partita. Rovella ha giocato una buonissima partita, con qualità e quantità. Il ragazzo è giovanissimo, ha molto da imparare ma è molto serio. Sono fortunato ad allenarlo, è un bene averlo, è un ragazzo davvero capace. Chi lo avrà potrà goderselo”. Ogni riferimento ad Andrea Pirlo, destinato ad averlo alla Juventus, non è evidentemente casuale.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy