Ballardini: “Partiti timidi, ma il secondo tempo è stato straordinario”

Il Genoa gioca una ottima partita contro la Lazio.

di Redazione Il Posticipo

Il Genoa gioca una ottima partita contro la Lazio. I padroni di casa vanno sotto ma riesce a recuperare e porta a casa un punto che fa classifica ma soprattutto morale. La squadra non perde contatto con le dirette concorrenti e rimane ben aggrappata al treno salvezza anche se la classifica è ancora bruttina. Ballardini analizza la sfida ai microfoni del canale ufficiale del club.

PUNTO – Un punto pesantissimo, che dà la sensazione di una squadra che ha acquisito consapevolezza ed autostima. “Il Genoa è partito timido poi è stato sempre più squadra. Le premesse si erano viste nel primo tempo e nel secondo la squadra le ha confermate e ha messo in campo tanta qualità. Tutti sono stati coinvolti nelle due fasi di gioco. Gli attaccanti non mi stupiscono, li vedo tutti i giorni. Destro lo conosciamo tutti, è un piacere vederlo in campo e segnare per tutta la partita. Shomurodov ha grandi qualità, viene da un altro mondo calcistico ma ha talento e lo mostra quando gioca”.

SALVEZZA – La strada per la salvezza è ancora lunga ma il Genoa sembra in grado di tirarsi fuori da una situazione scomoda. “C’è ancora da lavorare. La squadra è compatta, si aiuta, ha l’atteggiamento che dà soddisfazione. I ragazzi si impegnano, corrono, hanno lo spirito giusto. Si nota positività. Dobbiamo essere un po’ più ordinati in campo e tornare ad essere padroni del gioco. Occorre migliorare le due fasi di gioco. Tornare al Ferraris senza pubblico non è la stessa cosa. Questo stadio si distingue proprio per il pubblico perché ti incita e ti sostiene senza è un bellissimo impianto ma non è lo stesso ambiente”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy