Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Ballardini: “Non parlo degli episodi. Restano ancora tre partite e il Genoa otterrà ciò che deve ottenere”

MILAN, ITALY - NOVEMBER 19:  Cagliari Calcio coach Davide Ballardini during the Serie A match between FC Internazionale Milano and Cagliari Calcio at Stadio Giuseppe Meazza on November 19, 2011 in Milan, Italy.  (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Il Genoa si complica un po' la vita in chiave salvezza.

Redazione Il Posticipo

Il Genoa si complica un po' la vita in chiave salvezza. La sconfitta interna con il Sassuolo rimanda tutto alla sfida con il Bologna e anche se la permanenza resta sempre alla portata è vietato distrarsi. Neroverdi apparsi più in palla e precisi dei padroni di casa che hanno sofferto il palleggio della squadra di De Zerbi e una inedita inefficienza sotto porta. Ballardini analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

STOP - Genoa apparso sorpreso dal Sassuolo. E stranamente poco incisivo negli ultimi sedici metri.  "Il Genoa ha giocato una buona partita, di grande generosità contro una squadra che si conosce da anni e segue un percorso importante. Il Sassuolo non vince solo con il Genoa. Ci sono state situazioni che non ci hanno favorito, ma prestazione, voglia, spirito e capacità di essere squadra non è mancato. E ce lo teniamo stretto". Proteste dopo il primo gol del Sassuolo. "Non parlo degli episodi lo trovo antipatico. Siamo molto arrabbiati, ma preferisco parlare della partita. I nostri avversari ha organizzazione e qualità. Credo non meritassimo di perdere"

SALVEZZA - La corsa salvezza è solo rallentata, ma meglio non correre rischi. "Restano ancora tre partite e il Genoa otterrà ciò che deve ottenere. C'è una giusta preoccupazione ma anche la consapevolezza che manca davvero poco per centrare l'obiettivo. Il traguardo è e resta largamente alla nostra portata".