calcio

Ballardini: “Non faccio tabelle salvezza, dobbiamo continuare come fin adesso”

FROSINONE, ITALY - SEPTEMBER 30:  Genoa CFC head coach Davide Ballardini looks on during the Serie A match between Frosinone Calcio and Genoa CFC at Stadio Benito Stirpe on September 30, 2018 in Frosinone, Italy.  (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Punto che serve molto di più al Genoa che a Benevento.

Redazione Il Posticipo

Il Genoa pareggia con il Benevento e si porta a casa un punto che serve molto di più a Ballardini che agli ospiti. Una giornata in meno e cinque punti di vantaggio sulla terzultima posizione rappresentano una dote abbastanza importante.

PUNTO -  Il Genoa era andato sotto, ma ha un Pandev in più, un giocatore infinito che riesce a tenere a galla Ballardini che analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport. "Per come si è sviluppata la partita era anche difficile da recuperare. Il Benevento è una squadra con giocatori abili che stanno tutti dietro alla linea della palla. Quindi andare in svantaggio per due volte e riuscire a recuperare  il risultato per me è un grande merito. Ci è mancata un po' di lucidità e di brillantezza. Forse c'è stata troppa tensione, e questo non ci ha permesso di fare la partita che volevamo. Però ripeto, giocavamo contro una squadra che stava bene in campo e spazi ne lasciava pochi".

PROSPETTIVE - La salvezza si avvicina. Anche se è necessario restare attenti. Nella bassa classifica si è alzato il ritmo. "Non ho fatto una tabella salvezza perchè siamo sempre molto concentrati sull'impegno che abbiamo da lì a breve, e quindi ora ci concentriamo sulla partita di sabato prossimo. Mai fatto tabelle. Tutto quello che è stato fatto fino ad ora, che è stato fatto bene, conta se da qui in avanti faremo altrettanto bene. Noi abbiamo giocato 19 partite e totalizzato 26 punti. Quindi lo dicono i numeri stessi quello che abbiamo fatto. Da qui in avanti dovremo essere altrettanto bravi".