Bale si incatena a Madrid per via… del golf? Il gallese non è disponibile ad ascoltare offerte

Bale si incatena a Madrid per via… del golf? Il gallese non è disponibile ad ascoltare offerte

La stagione di Gareth Bale al Real Madrid è stata piuttosto negativa e già da gennaio si parla di un suo addio. Lui, però, ha comunicato al club di non voler ascoltare offerte e i motivi.. non c’entrano quasi nulla con il campo.

di Redazione Il Posticipo

Si dice che la cosa migliore da fare dopo aver fatto un errore sul lavoro sia dimostrare di potervi porre rimedio e nel calcio, un errore può essere un rigore sbagliato come una stagione pessima. Non c’è da sorprendersi che nessun calciatore, salvo problemi particolari, sia davvero felice di lasciare un club dopo una stagione storta. Che poi, quando si parla della stagione storta di Gareth Bale, si parla di 14 gol e 6 assist stagionali in quarantadue presenze. Poco importa, però, perché pare proprio che a Madrid la chance di rimediare non gliela si voglia dare: Zidane non solo può ma vorrebbe farne a meno ma Bale… si incatena figurativamente ai cancelli di Madrid e comunica alla società che non vuole ascoltare offerte da altri club. I motivi? Sono piuttosto particolari.

IL GOLF –Non parla una parola di spagnolo” dicevano; “Non si è ambientato” aggiungeva qualcun altro. “Non me ne vado“, conclude il gallese. A pensarci bene, è piuttosto strano che un giocatore al quale sono piovute accuse di questo tipo da diversi membri dello spogliatoio non voglia andarsene ma, in effetti… perché dargliela vinta? E soprattutto, perché rinunciare ai suoi campi di golf preferiti? Già, pare che una delle motivazioni per cui Gareth Frank Bale non intende lasciare la capitale spagnola sia proprio perché ha trovato nel Real Club La Moraleja il posto perfetto per coltivare la sua passione per il golf. Detto ciò, non sarebbe sorprendente se dovesse arrivare un’offerta da un club che, oltre a un valido contratto, offrisse anche un abbonamento a vita nel miglior campo da golf della città.

NIENTE DA FARE – Secondo il quotidiano spagnolo As, il problema è che il gallese non ha minimamente voglia di ascoltare offerte. Anche perché la sua famiglia, ormai, si è perfettamente ambientata a Madrid (al contrario suo, almeno stando alle maldicenze sul suo conto) e per un gallese il meteo madrileno, alle lunghe, diventa qualcosa al quale difficilmente si riuscirebbe a rinunciare. La patata bollente, ora è nelle mani della società che vorrebbe disfarsene sia per motivi tecnici (Zizou non stravede per lui), sia per motivi economici, ossia per monetizzare dopo l’arrivo di Militao, Jovic e Hazard. Tra l’altro, ci sono altri esterni in uscita come Lucas Vazquez e, forse, anche Marco Asensio. Chissà se Antonio Conte, che secondo Sportbible lo vorrebbe all’Inter, riuscirà a convincerlo… magari inviandogli qualche foto di golf club milanese.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy