Bale, la Cina è vicina? Offerta da oltre un milione di euro a settimana! Ma il Real non lo molla perchè…

Bale, la Cina è vicina? Offerta da oltre un milione di euro a settimana! Ma il Real non lo molla perchè…

Una proposta indecente per il gallese. Abbastanza per convincerlo a partire per la Cina? Possibile, ma l’intoppo stavolta non arriva da lui, bensì dal Real. Che non lo vuole lasciare andare, perchè un club cinese lo vuole ma…gratis!

di Redazione Il Posticipo

Un’offerta che fa magicamente raddoppiare il proprio stipendio. Chi non la accetterebbe? Figurarsi se gli introiti attuali parlano di 600mila sterline lorde a settimana, come nel caso di Gareth Bale. Il gallese a Madrid sta benissimo, anche se non gioca: guadagna tanto, si diletta sui campi di golf e apprezza la cucina spagnola. Quindi, per convincerlo ad abbandonare la Casa Blanca, ci vuole davvero una proposta indecente. Un milione e duecentomila sterline ogni sette giorni possono bastare? Questa, da quanto riporta la celebre trasmissione spagnola El Chiringuito, l’offerta di una non meglio specificata squadra spagnola per il numero 11 del Real Madrid. Ma ovviamente…c’è qualche problema.

NO REAL – Non certo per Bale, che si ritroverebbe nell’invidiabile situazione di guadagnare oltre 60 milioni di sterline lordi, che al netto delle tasse fanno un annuale che si avvicina ai 35 milioni di euro. Tanto per fare paragoni, più di Cristiano Ronaldo (31) e meno soltanto di Neymar (36) e Messi (45). Abbastanza per convincere il ventinovenne ad abbracciare con gioia l’idea di diventare la stella indiscussa della Chinese Super League? Possibile, ma l’intoppo stavolta non arriva da lui, bensì dal Real. A prima vista, il mistero si infittisce. Il club ha fatto capire più volte al gallese che è un indesiderato e anche Zidane ha messo subito in chiaro che non ci sarà più posto per lui in futuro.

TASSA SUI TRASFERIMENTI – E allora perchè non lasciarlo andare? Perchè il club cinese in questione…lo vorrebbe gratis. Lo stesso tentativo fatto qualche settimana fa con Sergio Ramos, che si è presentato da Perez chiedendo la rescissione consensuale per andare in Cina (salvo poi ripensarci). Non che manchino i soldi, ma la nuova regolamentazione sui trasferimenti ha fatto sì che le società della CSL paghino moltissime tasse sul prezzo dei cartellini, ma non sugli ingaggi). Per questo, l’obiettivo è convincere il Real Madrid che in fondo, già solamente liberandosi del pesantissimo ingaggio di Bale (che secondo il Guardian è di circa 30 milioni lordi all’anno, fino al 2022), alla fine si tratterebbe di un’operazione parecchio conveniente per tutti. Soprattutto…per il portafogli del calciatore!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy