Bale… “contagia” Hazard: anche il belga se ne va mentre il Real ancora gioca…

Bale… “contagia” Hazard: anche il belga se ne va mentre il Real ancora gioca…

Il gallese lascia il centro sportivo durante la sfida contro il Getafe. Non è una novità. Per il belga, invece…

di Redazione Il Posticipo

Bale… contagia Hazard. Il Real Madrid gioca la sua unica amichevole prestagionale contro il Getafe al “Di Stefano” ma né il belga né il gallese hanno partecipato al match. Tutto come previsto. Ciò che non era stato considerato, invece, è stato… l’abbandono del centro sportivo da parte del giocatore belga.

A PARTE – Come riportato da AS, Hazard  ha partecipato ad un allenamento alternativo sui Campi 1 e 2 di Valdebebas. Tutto secondo programma. Il gruppo era composto da calciatori che dovevano recuperare dagli infortuni o che erano in ritardo di condizione. All’appello, sul campo, mancava anche Bale, ufficialmente ancora ai box nonostante sia stato convocato e abbia giocato entrambe le partite con il Galles. Arrivato a Madrid, però, Bale ha lamentato un dolore al ginocchio…

ARRIVEDERCI – Al termine dell’allenamento di Hazard e della seduta di Bale, la sfida amichevole era ancora in pieno svolgimento. Evidentemente, però, l’evento interessava poco a entrambi. Per Bale non è certo una novità. Il calciatore si è costruito una “fama” negli anni. Abbandona gli spalti proprio ad ogni 80′ minuto di ogni sfida a cui assiste dalla tribuna. Una precisione… svizzera più che gallese. Bale va via  esattamente nel momento in cui, secondo il regolamento interno, gli è permesso di farlo. BNulla di strano dunque. Ciò che ha stupito è che anche il belga abbia deciso di… abbandonare la Ciudad Deportiva.

NOVITÀ –  Per entrambi non c’è alcun rischio di multa. Sia Bale che Hazard avevano iniziato a lavorare prima dei loro colleghi, perché non partecipando alla partita contro il Getafe, hanno aderito al solito programma di allenamento del Madrid, presentandosi al mattino. Hazard non era obbligato a restare, in quanto l’amichevole era considerata alla stregua di un allenamento. Il belga il suo l’aveva concluso e ha preferito andarsene. Una scelta legittima ma che non farà piacere ai tifosi, già arrabbiati con lui per un attaccamento alla maglia sinora mostrato più dalla… pancetta che dai gesti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy