Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Balata: “In B, 61mila minuti giocati dagli U21. Dato che ci inorgoglisce e dovrebbe far riflettere…”

Balata: “In B, 61mila minuti giocati dagli U21. Dato che ci inorgoglisce e dovrebbe far riflettere…” - immagine 1
La B è il bacino di riferimento dell'Under 21. Numeri che rappresentano una eccellenza in Europa.

Redazione Il Posticipo

Chiamatela Serie B... ig. Fra Campioni del Mondo in campo e in panchina e piazze prestigiose. 315 anni di storia di A, 10 scudetti in campo, 14 regioni rappresentate, piazze calde e appassionate. Un campionato che abbraccia l'Italia da Est a Ovest, Nord e Sud, isole comprese. Il presidente Balata ha commentato ai margini della presentazione del calendario numeri e prospettive legate a un campionato che definire di... B appare riduttivo. Le sue dichiarazioni sono riprese da Sky Sport.

EMOZIONATO

Il varo dei calendari ha la sensazione da primo giorno di scuola. "Sono particolarmente emozionato, ogni anno il vernissage racconta l'Italia. La B rappresenta il calcio della gente e la passione di piazze particolarmente calde. Questo campionato è particolare, abbraccia tutto il Paese". La B godrà anche di una certa visibilità. Il campionato non si fermerà per i mondiali in Qatar e sarà grande protagonista. "Lo scorso campionato è stato avvincente e straordinario, spero che il prossimo lo sia altrettanto e che soprattutto conservi i valori che la rappresenta. Sarà il torneo dei giovani, dell'etica e del talento dei calciatori italiani".

Balata: “In B, 61mila minuti giocati dagli U21. Dato che ci inorgoglisce e dovrebbe far riflettere…”- immagine 2

PROSPETTIVE

Calcio italiano, appunto. La B si propone come "scuola di formazione", una sorta di serbatoio. "Tre ragazzi hanno esordito in nazionale. La B è il bacino di riferimento dell'Under 21. I nostri numeri rappresentano una eccellenza in Europa. 61000 minuti giocati rappresenta una cifra significativa su cui investire ma anche riflettere.  Ciò significa che le società credono nella missione di questo campionato". Ai Campioni del Mondo si uniscono anche giocatori di esperienza e classe. "Il campionato è anche attrattivo. D'altra parte i numeri oggettivi di quest'anno dimostrano che il brand suscita interesse. L'appeal è cresciuto sotto tutto i pinti di vista. La finale ha superato il milione di spettatori e 30 paesi collegati in tutto il mondo. Il secondo livello professionistico italiano è stato definito un successo dagli studi sul calcio europeo. Vorremmo continuare questo percorso".