Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Badstuber, dal Triplete col Bayern all’inferno dei campionati regionali: “Per fortuna che è finita!”

STUTTGART, GERMANY - AUGUST 10: Holger Badstuber of VfB Stuttgart poses during the team presentation at Mercedes-Benz Arena on August 10, 2020 in Stuttgart, Germany. (Photo by Matthias Hangst/Getty Images)

Il difensore tedesco, ha appena finito una stagione che definire infernale è poco. Del resto, passare dai trionfi in Bundesliga e in Europa alla quarta divisione con la seconda squadra dello Stoccarda non è mica semplice...

Redazione Il Posticipo

Il talento, si sa, non basta più. Per poter giocare e rimanere ad alti livelli, non basta essere stati baciati da madre natura ed avere delle qualità al di fuori del normale. E sono tanti i calciatori presentati al mondo come futuri fenomeni, costretti poi a tornare sui propri passi, rilegati in realtà che mai avrebbero pensato di affrontare agli inizi della propria carriera. È il caso di Holger Badstuber, che al Bayern Monaco era considerato una stella del futuro. Uno che poteva tranquillamente vincere il mondiale 2014 assieme a Hummels e Boateng o che, a 32 anni poteva ancora dare una mano alla difesa della Mannschaft persino in questi Europei. Ma una serie di infortuni lo hanno costretto pian piano a sparire dai radar.

INFERNO - Nel vero senso della parola, perchè Badstuber, che vanta 31 presenze in nazionale e 6 campionati vinti con il Bayern (più la Champions League 2013, con annesso Triplete), ha appena finito una stagione che definire infernale è poco. Del resto, passare dai trionfi in Bundesliga alla quarta divisione con la seconda squadra dello Stoccarda non è mica semplice. E come ha raccontato alla Bild, per fortuna il suo contratto con il club biancorosso è terminato! "Sono felice che sia tutto finito. Sportivamente non è stata per nulla una buona stagione, il mio motto è stato 'vai avanti' per tutto l'anno. Ma non è facile riuscire a motivarsi, a darsi la spinta, senza lasciarsi andare. Ecco perchè sono contento che sia arrivato questo momento".

 PRAGUE, CZECH REPUBLIC - AUGUST 30: Franck Ribery of Bayern Muenchen celebrates with his head coach Pep Guardiola after winning the UEFA Super Cup between FC Bayern Muenchen and Chelsea FC at Stadion Eden on August 30, 2013 in Prague, Czech Republic. (Photo by Alexander Hassenstein/Bongarts/Getty Images)

FUTURO - Contento lo è sicuramente anche lo Stoccarda, che quattro anni fa gli ha fatto firmare un contratto da quattro anni a tre milioni di euro a stagione. Nel 2019, però, è arrivata la retrocessione in 2. Bundesliga e nonostante i biancorossi siano riusciti a tornare subito tra i grandi, per Badstuber non c'è stato spazio se non nella squadra riserve, che gioca nelle divisioni minori. Non esattamente una situazione in linea con lo stipendio del difensore. Dunque, una liberazione per tutti. E ora c'è da pensare al futuro, che è ancora in campo: "Vedremo, ma ho buone sensazioni. Ho ancora qualche cartuccia da sparare e il mio obiettivo è continuare a giocare". Possibilmente, in una categoria superiore.