Autogol e… gol: Fazio e i suoi fratelli di Coppa, ma l’autorete sarebbe da annullare…

Autogol e… gol: Fazio e i suoi fratelli di Coppa, ma l’autorete sarebbe da annullare…

Contro il Borussia Mönchengladbach, Federico Fazio fa due gol nello stesso angolo della stessa porta. E riscattando lo sfortunato errore del primo tempo, va in gol per il momentaneo pareggio. Bravissimo, l’argentino a riscattarsi. Meno l’arbitro a non vedere che sull’azione dell’autogol l’azione andava fermata…

di Redazione Il Posticipo

Federico Fazio è uno dei tanti centrali difensivi con il vizio del gol. La sua statura gli ha permesso di segnare diversi gol in carriera ma non solo di testa. Ha segnato anche di piede, ma nella porta sbagliata. Però, da giocatore di personalità  qual è, si è rifatto nel secondo tempo “cancellando” l’errore. Proprio come hanno fatto diversi suoi colleghi più forti della sfortuna. Non è bastato per salvare la Roma da una immeritata sconfitta, ma almeno Fazio può consolarsi. Ha saputo rimediare all’errore. E comunque non è il solo a ritrovarsi in una situazione del genere.  Come fa notare la stessa società giallorossa.

Bravissimo, dunque, l’argentino a riscattarsi. Molto meno, invece l’arbitro, che non ha notato come l’azione fosse probabilmente da annullare. Purtroppo la Roma paga un prezzo salatissimo all’assenza della VAR in Europa League.

STESSA PORTA – Il 3 ottobre, nella partita tra Braga e Slovan Bratislava, Bruno Viana apre le marcature al 31′. Anche in questo caso si tratta di un difensore, uno dei saltatori del club che non sarà altissimo ma, a quanto pare, può essere sempre pericoloso. E questo lo hanno imparato a proprie spese sia il portiere dello Slovan che quello del Braga: sì, perché all’87’ dopo il raddoppio e il 2-1 ci pensa lo stesso brasiliano a pareggiare i conti. Anche lui sempre nella stessa porta.

DUE PORTE – Anche pochi giorni fa, il 24 ottobre, il Saint Etienne pareggiava 1-1 con l’Olksandrjia. Tutti i gol della partita sono dell’ex Udinese Gabriel Silva. Il primo arriva all’ottavo minuto e porta in vantaggio il club francese. Purtroppo, passano 6 minuti e il brasiliano si ripete ma nell’altra porta… prima che l’arbitro facesse scambiare il campo alle squadre. Troppo in anticipo, insomma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy