Australia: arbitro microfonato per tutta la partita e i tifosi ascoltano la Var…

Australia: arbitro microfonato per tutta la partita e i tifosi ascoltano la Var…

Nella massima serie del campionato australiano è andato in scena un curioso esperimento: un direttore di gara infatti ha permesso a tutti di ascoltare le sue conversazioni col Video Assistant Referee. L’iniziativa ha riscosso successo sul web…

di Redazione Il Posticipo

Che calcio sarebbe senza la Var? In poco più di un anno dalla sua introduzione, la Video Assistant Referee ha cambiato il calcio ed è diventata indispensabile per valutare situazioni di gioco difficili da interpretare in pochi secondi. Ma che cosa si dicono il direttore di gara e gli assistenti appostati nella cabina di regia con tanto di telecamere? In Italia e in Europa saperlo è praticamente impossibile, in Australia invece c’è stata una storica prima volta… L’esperimento sbarcherà presto nel calcio che conta?

ESPERIMENTO – Per la sua 159esima partita in campionato, l’ultima prima del ritiro, Jarred Gillett si è regalato… un bell’esperimento! L’arbitro ha diretto la sfida di A-League tra Melbourne Victory e Brisbane Roar… microfonato per tutti i novanta minuti. Lo scopo? Permettere ai tifosi di ascoltare le sue conversazioni con la Var. BT Sport ha pubblicato gli highlights della gara, mettendo in luce tutti i momenti in cui l’arbitro è stato costretto a intervenire. C’è stato un momento della partita in cui il 32enne ha parlato con Kris Griffiths-Jones piazzato nella postazione Var. Gillett era convinto di aver preso la scelta giusta e Jones sembrava d’accordo con lui, ma l’arbitro australiano ha chiesto lo stesso al suo assistente: “Vuoi che venga a dare un’occhiata?”. E tutti lo hanno sentito…

REAZIONI – Secondo quanto riportato da Sportbible, la maggior parte dei tifosi vorrebbe vedere l’esperimento presto in Premier League. Moltissimi su Twitter hanno applaudito la novità. “Personalmente mi piace: così pochissimi giocatori litigano o circondano l’arbitro” sostiene qualcuno, altri la definiscono persino una “idea rivoluzionaria”. C’è chi spera che l'”arbitro microfonato” possa presto sbarcare altrove: “Se possono farlo nella A-League, dovrebbero essere in grado di farlo anche in Europa! Spero che accada”. Secondo un altro utente: “Questo esperimento garantisce che tutte le decisioni vengano capite dai fan togliendo un po’ di pressione agli arbitri”.

Gli appassionati del rugby conoscono questa tecnologia e la vedono come la soluzione di tutti i mali: “Questo è fantastico. Sappiamo già che funziona nel rugby, non c’è motivo per cui non possa essere estesa al calcio”. Il futuro parte dall’Australia?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy