Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Aubameyang, svincolato…ma non troppo: “Fino all’estate, l’Arsenal continuerà a pagargli lo stipendio!”

Aubameyang, svincolato…ma non troppo: “Fino all’estate, l’Arsenal continuerà a pagargli lo stipendio!”

Il contratto del calciatore, che scadeva nel 2023, sarà anche stato rescisso, ma non certo gratis, bensì con una compensazione definita. E quindi, la società, assieme al Barça, sta ancora pagando il calciatore e lo farà fino al termine della...

Redazione Il Posticipo

Dopo i tanti problemi avuti con Arteta, l'Arsenal ha preso una decisione importante nei confronti di Pierre-Emerick Aubameyang: la rescissione del contratto. Un qualcosa che, a ben vedere, fa contenti tutti. Il club, che così facendo si toglie dalle casse il pesantissimo contratto del centravanti del Gabon. Lo stesso allenatore, che si ritrovava nello spogliatoio un calciatore pagatissimo, ma al di fuori del progetto e a cui aveva dovuto togliere la fascia da capitano. E ovviamente il giocatore, che si è visto recapitare la migliore occasione possibile per firmare con il Barcellona, che lo ha accolto dopo la fine del mercato, ma ha potuto farlo in quanto il centravanti era ufficialmente svincolata. A ben vedere, però, non è che all'Arsenal sia andata benissimo.

FINO ALL'ESTATE - Come spiega a SkySports il giornalista di The Athletic David Orstein, il risparmio c'è ma...non troppo. Il contratto del calciatore, che scadeva nel 2023, sarà anche stato rescisso, ma non certo gratis, bensì con una compensazione definita, seppure inferiore a quel che restava dell'accordo. Una soluzione che farà risparmiare alla società londinese circa 25 milioni. Quindi, i Gunners stanno ancora pagando il calciatore e lo faranno fino al termine della stagione. "L'Arsenal gli paga quei soldi a rate fino all'estate, piuttosto che darglieli tutti  assieme. È un po' quello che è successo con Ozil un paio di anni fa, quando si sono divisi l'ingaggio da pagare con il Fenerbahce. In questo caso, paga un po' l'Arsenal, un po' il Barça e un po' il calciatore ha accettato di guadagnare di meno. Poi dall'estate in poi, pagherà solo il Barcellona".

SOSTITUTI - Insomma, una buonuscita in piena regola, che forse farà arrabbiare i tifosi quando il gabonese segnerà con la maglia del Barça pur essendo in parte ancora stipendiato dai Gunners. E per sostituirlo? Se ne parla a giugno e non solo perchè allora il contratto di Aubameyang non peserà sulle casse del club. A gennaio infatti sono arrivati dei no pesanti. "Hanno provato a prendere qualcuno. Hanno cercato di capire se Dusan Vlahovic o Alexander Isak fossero ipotesi fattibili, anche Dominic Calvert-Lewin è un giocatore nel mirino dell'Arsenal. Ma non creod che siano arrivati troppo vicini a prendere qualcuno prima della fine del mercato". Insomma, quello di Auba è al momento un vuoto non colmato...e anche costoso!